Politica

Inchiesta pubblica illuminazione a Castellafiume, l’ex sindaco Maurizi: “Io estraneo ai fatti”

Castellafiume – “In merito alle notizie apparse in questi giorni sulle pagine di alcuni quotidiani locali e che riportavano i nominativi di diversi indagati in molti Comuni della Marsica, tra cui quello del sottoscritto, ancora una volta occorre evidenziare che l’esistenza di indagini e delle relative ipotesi di reato, debba essere appresa, non dalla Magistratura Inquirente, mediante la notifica degli atti previsti dal codice di procedura penale, ma, violando ogni regola di una società civile, dagli organi di stampa”. Così l’ex sindaco di Castellafiume, Aurelio Maurizi, in merito all’inchiesta sulla pubblica illuminazione che vede coinvolte oltre trenta persone in diversi comuni della Marsica.

“Poiché tali notizie, per come vengono pubblicate e per l’eco che hanno nella comunità locale, sono fortemente lesive della onorabilità del sottoscritto gettando ombre sul proprio operato e ciò, senza aver mai avuto modo di poter interloquire con gli inquirenti, corre l’obbligo far presente che il sottoscritto è estraneo ad ogni fatto e circostanza presuntivamente contestata – in quanto ad oggi non gli è stato notificato alcun atto – in relazione ai lavori relativi alla realizzazione della pubblica illuminazione di Castellafiume”.

1 Comment

1 Comment

  1. Salvatore Ruggeri

    14 maggio 2017 at 19:57

    Dai su, confesso…………so stato io.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top