Altri articoli

Inchiesta mense: al tirar delle somme esce fuori che…

mensa-scolastica[1]Dopo aver ringraziato Chiara Barbati, Cristina Di Pasquale e Idia Pelliccia (in stretto ordine alfabetico) per il loro ottimo lavoro sul campo, provo a mettere su un ragionamento complessivo su quello che c’ha proposto il mondo delle mense made in Marsica.

Partiamo leggendo la nostra tabella riassuntiva:

Comune Gestore Mensa Costo Lordo Per Famiglia Contributo Comune Costo Netto Per Famiglia
AVEZZANO EsseBi di Avezzano 4,32 euro Dipende dalla fascia retributiva 0 – 2,64 – 3,23- 3,58 – 3,98 euro
CELANO EsseBi di Avezzano 4,30 euro 2,25 euro 2,05 euro
TAGLIACOZZO Fai da te 2 euro Gestione diretta 2 euro
LUCO EsseBi di Avezzano 4,32 euro 1,82 euro 2,50 euro
PESCINA Cea di Casalnuovo (Na) 3,19 euro 1,39 euro 1,80 euro
CAPISTRELLO EsseBi di Avezzano 4,48 euro 1,23 euro 3,25 euro
CARSOLI Pap di Sant’Atto (Te) 4,48 –non residenti

3,60 -residenti

 

0,75 euro

0,60 euro

3,73 –non residenti

3,00 -residenti

 

Abbastanza chiara ma non del tutto esaustiva, soprattutto su Avezzano. Presenti quasi tutte le maggiori realtà della zona, nonché i comprensori principali, l’inchiesta ha interessato un bacino d’utenza di circa 80.000 persone, oltre il 60% della popolazione marsicana. Un ottimo campione per chiarirsi le idee su quello che proprio non era riuscito ad emergere in precedenza. Sette realtà, quattro in mano alla nostrana EsseBi, una comunque abruzzese, una napoletana e una Fai da Te, fanno emergere quanto segue.

I menu dei Savina hanno lo stesso costo un po’ per tutti i Comuni che li hanno scelti come gestori delle proprie mense. La differenza è quasi in termini di millesimi e quindi poco significativa, mentre il dato rilevante lo cogliamo nel contributo comunale. Attenzione perché municipi come Celano e Luco sono in attesa di rimodulare le loro tariffe con l’anno nuovo e qualcosa mi dice che i prezzi non saranno tagliati, anzi… (ma non abbiamo riscontri in merito, attenzione!).

Il comune più generoso è (era?) senza dubbio Celano, tanto da spingermi a telefonare di nuovo alla nostra collaboratrice che ha curato quella parte dell’inchiesta; questo dato non mi sembrava verosimile! All’ombra del castello l’amministrazione paga più della metà del pasto dei bambini. Notevole…

Si difende bene Luco, mentre Pescina ha la palma di paese più a buon mercato per i propri cittadini (almeno nel settore di cui ci occupiamo). 1,80 si staglia su tutto il panorama nostrano e riesce a battere persino Tagliacozzo che, con la gestione diretta delle mense, e con proprie cucine e propri dipendenti offre comunque un ticket lodevole. 2 euro, di fronte ai 3,98 della fascia “alta” avezzanese, sono nulla.

Originale e non del tutto comprensibile il distinguo carseolano fra residenti e non. Sa più di Lega lombarda ma non ci soffermiamo sulle sottigliezze e procediamo oltre osservando che i napoletani sembrano di un altro pianeta rispetto alla nostra realtà; 3,19 con prodotti locali, pizza e leccornie varie, praticamente il Paese dei Balocchi! Non sappiamo se abbiano la bacchetta magica ma intanto li lodiamo.

Capitolo a parte per Avezzano che è COMPLETAMENTE fuori mercato; ci sono cinque fasce di reddito ma è oggettivo, e penso che sarete tutti d’accordo, che il grosso della popolazione si muove su quelle con forbice 15.000-21.000 euro (lavorano entrambi i  genitori e percepiscono 750 euro al mese… per capirci) e 21.000 a salire (qui i due genitori guadagnano quasi mille euro al mese).

Ebbene il lordo EsseBi, 4,32 euro (praticamente standard), viene abbattuto (?) rispettivamente a 3,58 e 3,98 euro con un esborso comunale di 74 centesimi nel primo caso e di ben (!) 34 centesimi nel secondo. Non si sono certo svenati ma d’altronde c’era da attutire l’impatto di un aumento di 1 euro per le fasce più alte e di 50 centesimi per le più basse… Frutto di cosa? Debiti pregressi, 80.000 euro per l’esattezza. Sarà vero? Non lo sappiamo ma quella comunque è un’altra storia.

Click per commentare

0 Comments

  1. concezio

    29 ottobre 2013 at 22:49

    ma che significa netto e lordo ad Avezzano io pago 4,23 netto e lo pago per due

    • Luca Di Giampietro

      30 ottobre 2013 at 0:27

      Netto e lordo è calcolato cadauno. La tabella è stata semplificata per ragioni di spazio ma ad Avezzano sono previste anche altre opzioni, per esempio con detrazioni sensibili per secondo e terzo figlio. Concorderà però che statisticamente ad Avezzano, come in Italia, famiglie che hanno un secondo e un terzo figlio (addirittura poi nello stesso lasso di tempo in cui il primo è in età scolare e da mensa) sono la netta minoranza e variano in maniera poco più che percettibile il dato generale…

      Il Direttore

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top