Attualità

Sefora Inzaghi: “Powercrop rinuncia alla sospensiva presentata al Tar”


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Lo scorso 27 luglio presso il tribunale di L’Aquila la Multinazionale Powercrop ha rinunciato alla richiesta di sospensiva presentata al Tar contro il provvedimento di diniego pronunciato dalla Regione Abruzzo. Powercrop fa un piccolo passo indietro poiché l’entrata in vigore del Decreto Fonti Energetiche Rinnovabili (FER) non fotovoltaiche, emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero delle Politiche Agricole e dal Ministero dell’Ambiente, prevede l’accesso alle tariffe incentivanti soltanto per gli impianti già autorizzati e nel limite complessivo di 83 MW elettrici. Questo vuol dire che l’inceneritore Powercrop nel Fucino è tagliato fuori dal sistema incentivante. “Ciò dimostra quello che da anni andiamo affermando, – spiega la portavoce del Comitato Marsicano No PowerCrop Sefora Inzaghi – ovvero che senza il meccanismo degli incentivi statali questo inceneritore NON è economicamente sostenibile e quindi NON vantaggioso per la multinazionale, alla quale NON è mai interessato fare sviluppo economico nel territorio per il territorio contrariamente a quanto andavano farfugliando i pochi profeti pro impianto promettendo posti di lavoro che NON esistono. E poiché la partita si chiude solo quando l’arbitro fischia (cit.) restiamo in attesa dei futuri sviluppi, con la speranza che, con o senza centrale, a rimetterci non siano i cittadini, per scelte scellerate fatte da chi a suo tempo firmò l’accordo di riconversione”.

ARTICOLO CORRELATO: http://marsicanews.com/powercrop-presenta-ricorso-al-tar-contro-provvedimento-negativo-per-limpianto/

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top