Attualità

Solenni festeggiamenti a San Pelino per il nuovo monumento agli Alpini

Una cerimonia importante scandita da momenti di orgoglio e commozione si è svolta nella frazione di San Pelino lo scorso 31 luglio per l’inaugurazione del monumento agli Alpini, in occasione del trentesimo anniversario del Gruppo Alpini di San Pelino. Il tradizionale alzabandiera ha dato ufficialmente il via ad un’intensa giornata di solenni festeggiamenti, forti emozioni, storie del passato, e ricordi di guerra. Dopo la deposizione della corona al monumento ai Caduti, circa quattrocento penne nere delle sezioni della Marsica e di altre sezioni abruzzesi, hanno sfilato per le vie del paese accompagnate dalle note festose della Fanfara sezione Abruzzi, fino all’area verde, dove è stato inaugurato il monumento.

In seguito alle sincere parole di ringraziamento e di profonda riconoscenza del capogruppo della sezione Alpini di San Pelino Natalino De Blasis e al saluto delle autorità presenti, è stato innalzato il tricolore per scoprire il nuovo monumento, dedicato all’eroe marsicano Francesco Capoccetti.  A seguire è stata officiata la Santa Messa da don Gianni Di Loreto. Nel corso della cerimonia, inoltre, sono state consegnate dal capogruppo di San Pelino le targhe agli alpini Orlando Lanciotti e Antonio Sebastiani (Toto) come riconoscimento per la realizzazione del monumento.

I festeggiamenti sono proseguiti nel pomeriggio con il concerto della Fanfara nella piazza del paese e, a chiusura della cerimonia, l’esibizione del coro alpino “Monte Cervaro” e del coro folkloristico “Le Collanelle”. Hanno preso parte alla manifestazione il sindaco di Avezzano Giovanni Di Pangrazio, il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale Mario Mazzocca, l’emerito presidente della camera del senato Franco Marini, la vicepresidente della Croce Rossa Maria Teresa Letta, il consigliere comunale dott. Mario Madonna, il presidente della sezione Abruzzi Giovanni Natale, il picchetto armato del 9° Reggimento Alpini di L’Aquila e lo speaker degli alpini Tonino Di Carlo.

Nato il 23 gennaio del 1921 a Massa d’Albe, non ancora ventenne, Francesco Capoccetti veniva chiamato alle armi il 4 aprile del 1940. Prima arruolato nel 9° Alpini Battaglione Val Pescara, poi aggregato presso 9° Battaglione Alpini di Cuneo, poi presso la 119^ compagnia armi accompagnamento, parte per la Russia col 9° Reggimento Alpini appartenente al corpo di spedizione italiano il 18 agosto 1942. Viene dichiarato disperso una prima volta nel 21 aprile del 1943 e successivamente viene ufficializzata la sua scomparsa. Con tutta la sua truppa mostra coraggio e determinazione tali da essere insignito con la medaglia di bronzo e d’argento al valore militare. Il suo piastrino, ritrovato di recente, è stato riconsegnato alla famiglia di Francesco Capoccetti il 23 aprile 2016. “A questo nostro Eroe, al suo fulgido esempio di Amor Patrio, va la nostra profonda riconoscenza”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top