Cronaca e Giudiziaria

Inaugurazione depuratore di Avezzano, finalmente ci siamo

Dopo anni di immobilità da parte degli Enti, dopo innumerevoli forme di protesta, dopo una moltitudine di riunioni e con i lavori di completamento dettati dalle prescrizioni parte finalmente il depuratore del nucleo industriale di Avezzano che, inaugurato il prossimo 19 luglio alle 10,30, verrà esercitato per un periodo di collaudo dalla ditta realizzatrice e poi dall’ARAP in virtù della legge regionale attualmente osservata dal Governo davanti alla Corte Costituzionale. “Gli sforzi profusi dalle nostre associazioni di cittadini, la determinazione dimostrata dalle associazioni agricole territoriali Confagricoltura, Cia e Coldiretti, la ritrovata sensibilità al problema da parte delle Istituzioni- dichiara Gianvincenzo Sforza di “Acqua nostra” e, insieme ad Augusto Di Bastiano del Centro Giuridico del Cittadino, instancabile mediatore tra i vari soggetti interessati alla risoluzione della problematica- ha portato a risultati concreti che andranno a beneficio dell’intero territorio” Il gruppo di lavoro, formatosi il 2 di Aprile ad Avezzano, fortemente voluto dal sindaco Gianni Di Pangrazio, ha lavorato su tutto il territorio marsicano in perfetta sintonia con l’ATO, il Cam, la Provincia e i Comuni interessati determinando la messa in funzione del depuratore di San Benedetto, l’avvio concreto della ripresa dei lavori nell’impianto consortile Ortucchio, Gioia e Lecce concordato lunedì scorso, l’ottenimento dei finanziamenti regionali per l’emergenza depuratori nella Marsica per adeguare le infrastrutture di Trasacco, Celano, Ovindoli, Tagliacozzo, Carsoli e, dopo l’apertura delle buste per gli appalti che avverrà entro il mese di Agosto, interventi anche per Luco dei Marsi, Ortona e Bisegna. “Le nostre organizzazioni- conclude Sforza- non si sono limitate a denunciare il problema che affligge la Marsica da circa 30 anni, ma hanno sensibilizzato tutti gli Enti affinché si risolvesse concretamente uno dei problemi che contribuiscono all’inquinamento dei Canali fucensi. “Quello del 19 non è certo un arrivo- Dichiara il sindaco di Avezzano Di Pangrazio- ma una pietra miliare nel lungo cammino che continueremo a fare tutti insieme nel metodo sperimentato fino ad oggi di avvicinare, superando talvolta differenze ideologiche, tutte le anime che operano nel nostro territorio nell’interesse generale della Marsica. Con le associazioni “Acqua nostra”, Centro Giuridico del Cittadino e con le tre associazioni agricole abbiamo avviato e proseguiremo in un percorso che ha dato dei risultati concreti e che estenderemo anche ad altre problematiche”. Intanto per completare le ultime incombenze burocratiche si è riunita venerdì mattina presso il Comune di Avezzano la commissione “2 aprile” diretta per l’occasione dall’assessore all’Ambiente del Comune di Avezzano Roberto Verdecchia. Oltre alle figure istituzionali e alle associazioni territoriali, ai vertici dell’Arap Petrucci, Fazi e Pizzi ha preso parte ai lavori il neo Consigliere Regionale del Movimento 5stelle Gianluca Ranieri che è stato messo al corrente di come si è proceduto e sull’iter seguito per giungere ai risultati attuali. Per l’inaugurazione dell’impianto di Avezzano interverranno amministratori locali, regionali e nazionali, autorità militari e civili e, naturalmente, i cittadini.

1 Comment

1 Comment

  1. Cittadino

    8 settembre 2014 at 11:28

    Scusate, ma a quando è stata rinviata?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top