Abruzzo

In Abruzzo un laser “Smile” per dire addio a tutti gli occhiali

Arrivano da tutta Italia per dire addio agli occhiali. Sono soprattutto sportivi, tra cui tantissimi calciatori. Il Policlinico dell’università D’Annunzio di Chieti-Pescara è infatti l’unico centro sul territorio nazionale in cui si applica l’innovativa tecnica Smile (Small incision lenticule extraction), effettuata dal professor Leonardo Mastropasqua, direttore del Centro nazionale di alta tecnologia, centro di eccellenza in Oftalmologia. «E’ una rivoluzione totale», afferma Mastropasqua, «si tratta della più recente innovazione nel campo della chirurgia dei difetti della vista». Correggere le anomalie visive è un’esigenza che chi pratica attività sportiva, a qualsiasi livello, sente in modo particolare. Grazie ad un’ottima vista vengono inviate al cervello le informazioni sulla posizione del corpo rispetto all’ambiente esterno e a tutto ciò che lo circonda. Ogni alterazione visiva si ripercuote su equilibrio, deambulazione e coordinazione, per cui tutti i vizi di rifrazione, miopia, ipermetropia e astigmatismo, alterano negativamente le performance dell’atleta. «La tecnica Smile», spiega Mastropasqua, «è basata sull’introduzione nella pratica clinica della robotizzazione delle procedure, con sistemi computerizzati basati sul Femtolaser, un laser velocissimo il cui impulso ha la durata di pochi femtosecondi, una frazione infinitesima di secondo. Questo laser sostituisce quello ad eccimeri e, attraverso la procedura Smile, riesce a scolpire un lenticolo di tessuto della cornea sana che verrà poi asportato, modificando così la geometria corneale in modo da correggere il difetto rifrattivo. Attraverso una piccolissima incisione superficiale, meno di 3 millimetri, il chirurgo riesce ad asportare quel sottile strato di tessuto, realizzato dal laser nella profondità della cornea, senza intaccare la struttura superficiale della cornea e senza indebolirla».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top