Giudiziaria

Imprenditore coinvolto in un giro di carte clonate

carte_clonate

Un imprenditore avezzanese di 51 anni, Eros Gentile, è stato accusato di aver fatto 8 mila euro di acquisti in una gioielleria della città con una carta di credito clonata. Le indagini, svolte dal commissariato di polizia Roma Viminale in collaborazione con i carabinieri di Avezzano, riguarda un’inchiesta che riguarda l’utilizzo illecito di carte di credito e vedrebbe coinvolte 12 persone, tra cui Gentile sembra essere l’unico marsicano. La misura cautelare è stata emessa dal gp del tribunale di Roma Roberto Saulino e portata a termine dai carabinieri di Avezzano.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top