Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Cronaca e Giudiziaria

Impianto compostaggio, ricorso al Tar dei cittadini per mancato rispetto delle distanze


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Il 16 dicembre, presso il Tar Abruzzo a L’Aquila, su iniziativa di un corposo gruppo di cittadini interessati, si è tenuta la tanto attesa udienza di trattazione del procedimento contro la realizzazione dell’impianto di compostaggio della ditta “Cesca” nel comune di Massa d’Albe. Erano presenti in aula alcuni rappresentanti del comitato Difesa Territorio Equo nonché alcuni cittadini di Magliano de’ Marsi e Massa d’Albe che hanno assistito al dibattimento avvenuto tra gli avvocati delle varie parti in causa. L’avvocato difensore dei ricorrenti ha rappresentato e motivato egregiamente le argomentazioni a sostegno del ricorso, quali la problematica del mancato rispetto delle distanze tra l’impianto e alcuni siti sensibili che insistono nel comune di Magliano de’ Marsi, l’obbligo del ripristino delle aree adibite a cave nel rispetto dell’ambiente, la vocazione turistica della zona in quanto adiacente al sito archeologico di Alba Fucens, e, non in ultimo, l’estrema vicinanza del Parco Regionale Sirente Velino. L’avvocato di controparte, oltre a rilevare alcune ipotetiche irregolarità meramente formali del ricorso, fa rilevare che invece, secondo sua interpretazione, le norme relative alle distanze tra impianto e siti sensibili sono state rispettate. Ora, come si suol dire, al Tar l’ardua sentenza, forse non prima di un mese, nella speranza che gli aspetti della salute dei cittadini, dell’ambiente e il valore turistico del territorio prevalgano.

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top