Italia

Immigrazione: Calderoli, i migranti se li tenga il papa

Gli immigrati? «Nessuno di noi ha risorse infinite – risponde a Repubblica il senatore leghista Robertro Calderoli – prima dobbiamo pensare a quelli di casa nostra. Quindi, gli immigrati (il Papa, ndr) se li tenga in Vaticano e per favore non ce li mandi nella Bergamasca». Calderoli risponde su come concilia il suo essere «profondamente cattolico» con l’invito a Papa Francesco di tenere in Vaticano gli immigrati. «L’altro giorno ho sentito Feltri dire che spendiamo 12 miliardi per assistere gli immigrati». «E non abbiamo risorse per i nostri: per gli esodati, per i disoccupati». «In Vaticano – continua l’ex ministro – se entri senza permesso sei passibile di arresto, infatti io lì di rom o marocchini non ne ho mai visti. Quindi al Pontefice dico basta con la politica del ‘fate quello che dico iò, e sì invece a ‘quel che facciò». Non è cinismo leghista, «per me questo è buonsenso». Torna poi sulle sue dichiarazioni ad Alzano Lombardo sulla riforma del Senato: «Ho spiegato che siamo passati da una bella merda iniziale a una merdina». «Non parlavo a un consesso di professoroni o in aula, era gente semplice, di un piccolo paese». Il testo della riforma, continua Calderoli, «è migliorabile». La Boschi? «S’impegna, dai».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top