Altri articoli

Il Tribunale per i diritti del malato apre un dossier ai danni dell’ospedale di Avezzano

Perché all’ospedale di Avezzano non ci sono servizi igienici che possano permettere ad un diversamente abile di usufruire della toilette? La maggior parte dei pazienti e del personale medico ci ha fatto notare l’inagibilità dei bagni in diversi reparti, evidenzia il presidente del Tribunale per i diritti del malato, Stefano Di Giuseppe. Nel corso di un sopralluogo, continua, abbiamo constatato quanto siano angusti gli spazi dei servizi igienici, tra altro in numero insufficiente rispetto al numero dei malati. Nei reparti non ci sono stanze dotate di bagni, ma nei corridoi si trovano uno o due servizi a seconda del numero dei posti letto. Questo assetto, che per tutti i pazienti è motivo di disagio, rappresenta un grande problema per i pazienti diversamente abili.

I servizi non sono adeguati alla normativa vigente sull’abbattimento delle barriere architettoniche, ha continuato Di Giuseppe, inoltre i lavandini sono esposti all’interno dei bagni privi di separé, con mancanza di privacy per il malato.  Altro disagio evidenziato nel dossier è quello delle finestre dalle quali entrano spifferi d’aria attutiti con fogli di giornale. Dopo aver ricevuto diverse segnalazioni, e successivamente ad un sopralluogo, il tribunale per i diritti del malato ha deciso di chiedere al manager Asl, Giancarlo Silveri, di sistemare gli infissi e di poter adeguare i bagni in base alle normative vigenti.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top