Altri articoli

Il treno dello zuccherificio diventa un documentario

La costruzione dello zuccherificio di Avezzano, il primo vero opificio industriale della Marsica, fu iniziata, ai primi del Novecento, da una società italo-tedesca che lo mise in funzione nel 1903.

Fin dall’inizio apparve necessaria la realizzazione di una strada ferrata che congiungesse la struttura alla stazione e da questa portare il carico di zucchero direttamente al grandioso scalo merci di San Lorenzo a Roma. Dopo molte vicissitudini e cambi di proprietà, la fabbrica cessò la sua attività nel 1987 ma la ferrovia continuò a svolgere (e svolge ancora) la sua funzione a sostegno di attività sorte all’interno del nucleo industriale.

La strada ferrata (ed i trenini che per oltre un secolo l’hanno utilizzata) attraversa luoghi storici che ci ricordano avvenimenti e personaggi. Il film-documentario (autore Giovanbattista Pitoni, regista Gilberto Porretta) si propone l’obiettivo di ricordare personaggi notevoli che rischiano di essere dimenticati, raccontare la storia della Marsica, del Fucino e di Avezzano e far “rivivere”personaggi che rappresentano comunque un mondo scomparso.

Domenica, alle 17, al Castello Orsini di Avezzano, il documentario “Je trene della zuccariera” verrà proiettato al pubblico. L’ingresso sarà gratuito.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top