Giudiziaria

Il ruggito del coniglio? No, quello del macellaio…

Scene da far west nella placida Scurcola dove tra due macellai e un fruttivendolo è scoppiato il finimondo per la vendita di due conigli. Tra i tre commercianti, due da una parte e uno dall’altra, sono state botte vere che hanno comportato il rinvio a giudizio per tutti. Alla base della lite, una presunta esclusiva nella vendita della carne.

Alla fine però tutto si è sistemato e i tre sono stati assolti dal giudice prima dell’udienza grazie ad un ravvedimento delle parti che ha portato a ritirare le reciproche denunce.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top