Attualità

Il Prefetto Savina ieri ad Avezzano per parlare di sicurezza e lotta alla criminalità

Avezzano – Una città suddivisa in quadranti per combattere meglio la criminalità ed evitare inutili sovrapposizioni. La zona nord sarà di competenza della Polizia, la sud dei Carabinieri, la zona est della città spetterà alla Polizia Locale mentre ad ovest i controlli saranno affidati alla Guardia di finanza.

E’ quanto emerso nel corso del convegno, svoltosi ieri nell’aula magna del Liceo Classico “A. Torlonia”, dal titolo “Per una città più sicura – Misure di contrasto alla criminalità organizzata”, promosso dall’Amministrazione Comunale di Avezzano.

Sono intervenuti: il sindaco Giovanni Di Pangrazio, il prefetto Luigi Savina, Vice capo della polizia, il generale Michele Sirimarco, comandante della Legione carabinieri Abruzzo e Molise, il generale Flavio Aniello, comandante regionale della guardia di finanza e il prefetto Carlo De Stefano, vice presidente Fondazione Icsa.

Presenti all’incontro, oltre a numerosi sindaci del territorio, i comandanti delle forze dell’ordine di Avezzano e i responsabili dei corpi di Polizia locale della Marsica.

“Ho voluto fortemente questo incontro – ha esordito il sindaco Di Pangrazio – perché quello della sicurezza è un tema molto sentito. La criminalità organizzata va combattuta con ogni mezzo e attivando ogni sinergia utile”.

Nel corso dell’incontro si è parlato di sicurezza urbana e dell’iter per l’attuazione del “Decreto sicurezza”. Proprio pochi giorni fa, infatti, il Senato ha dato il via libera al disegno di legge di conversione del Decreto, che prevede anche l’assegnazione di più ampi poteri ai sindaci in materia di sicurezza urbana e di adeguati mezzi, in grado di permettere ai primi cittadini, oggi fortemente limitati, azioni più incisive in materia.

“Fare squadra si è rivelata la scelta vincente” ha detto il Prefetto Savina. “Le forze dell’ordine collaborano tra di loro, senza gelosie, e questo sta portando a dei buoni risultati. E’ stato fatto un grandissimo lavoro per andare incontro ai cittadini. Il decreto Minniti condurrà nel tempo ad un risultato positivo”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top