Cronaca e Giudiziaria

Il Majorana di Avezzano diventa internazionale…

“Equal Opportunity of Learning Skills Increasing the Level of Employability”: questo è il titolo del progetto a cui l’istituto E. Majorana ha deciso di partecipare. Esso consiste in cinque scambi a breve termine tra i gruppi di studenti delle cinque nazioni partecipanti: Italia, Polonia, Estonia, Turchia e Cipro.
Il primo scambio è avvenuto dal 18 al 24.01.2015 in Polonia, precisamente nel paese di Czechowice-Dziedzice.
Sono partiti cinque alunni: Cisternino Ludovica, D’Andrea Francesco, Di Sciullo Giammarco, Di Genova Gabriella, Serafini Giovanni, accompagnati dalle prof.sse Balsorio Concetta e Nanni Domenica, insegnanti di educazione fisica.
La partenza è avvenuta il giorno domenica 18.01.2015 alle ore 5.40 dal piazzale Kennedy di Avezzano e sono arrivati all’ Hotel di Czechowice-Dziedzice alle ore 18.10.
Lì ognuno di loro ha trovato il proprio ospitante da cui avrebbe passato tutta la settimana a seguire. Sono state organizzate diverse attività: visite all’ospedale pubblico e alla centrale di polizia di Bielsko-Biala, alla biblioteca, al municipio, all’impianto di depurazione e alla fabbrica di fiammiferi di Czechowice-Dziedzice e ad Auschwitz. L’ospitalità non poteva essere migliore, i ragazzi hanno trovato un ambiente molto accogliente e a tutti è stato permesso di avere ogni comodità possibile.
Lo scopo del progetto è quello di fornire programmi di istruzione e formazione in linea con le esigenze e le aspettative degli studenti in merito alla propria carriera futura, oltre alla promozione della mobilità lavorativa in Europa. Sono stati quindi aiutati a schiarirsi le idee sul proprio percorso formativo e lavorativo e sulla possibilità di cercare un impiego anche all’estero.
Secondo gli studenti però, un altro traguardo importante che è stato raggiunto, è quello che riguarda l’aspetto socio-culturale. Stando insieme a ragazzi di altri Paesi è stato possibile conoscere e condividere aspetti di altre culture, rendendosi conto che nonostante le “differenze” gli adolescenti mantengono le stesse caratteristiche.
Tutti i partecipanti al progetto sono rimasti in contatto, si sono create bellissime amicizie e molti hanno già programmato vacanze estive in Polonia e negli altri Paesi, questo dimostra che, almeno dal punto di vista dei ragazzi, non c’è nessun tipo di barriera in Europa.
Adesso è in programma il prossimo viaggio, partiranno: D’Eramo Ilaria, Falcone Giulia, Simonetti Serena, Silvagni Margherita e Pecce Ivo. La destinazione è Pärnu, Estonia.

Di Genova Gabriella

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top