Giudiziaria

Il dramma disoccupazione e l’auto del sindaco

Apparentemente non sembra esserci un nesso tra le due cose ma lo si trova nel gesto di L.V., di Avezzano, che è stato fermato dagli agenti del commissariato di polizia, giusto in tempo, quando stava per provare a distruggere l’auto del primo cittadino, Gianni Di Pangrazio. Motivo? La mancanza di un lavoro e il presunto immobilismo del sindaco di fronte ai problemi dell’uomo. Mala tempora currunt.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top