Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Altri articoli

Il centenario del terremoto a Cese


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Ad un secolo dalla più grande tragedia marsicana, anche Cese ricorda le proprie vittime con una serie di iniziative che si apriranno il prossimo 12 gennaio con la tappa locale della “Spirale della memoria”. Il giorno successivo, il momento esatto del sisma sarà ricordato dalle campane della chiesa parrocchiale, prima di una messa commemorativa. Sabato 17 gennaio, alle ore 15, verrà inaugurato il monumento alle vittime presso il cimitero del paese. Lo stesso giorno, alle 18, si terrà la presentazione del libro scritto a quattro mani da Osvaldo e Roberto Cipollone, padre e figlio, ricercatori locali. Un evento a cui parteciperanno tra gli altri Giovanbattista Pitoni, presidente dell’Istituzione Centenario del Terremoto, l’arcivescovo Mons. Emidio Cipollone, il giornalista Marino Di Marco, il consigliere Emilio Cipollone e l’ammiraglio Romano Sauro, nipote del patriota Nazario che tanto fece per le popolazioni terremotate della Marsica, e per Cese in particolare.
“13 gennaio 1915. Una cicatrice lunga un secolo”, questo il titolo della pubblicazione che indaga, secondo Osvaldo Cipollone, “soprattutto la dimensione umana legata alle testimonianze dirette e ad alcune fonti inedite”. “C’è sempre un prima e un dopo, assieme al terremoto”, scrive Roberto. “La distanza che separa questi due momenti, fisici più che temporali, è effetto anche della coscienza comune, oltre che della capacità e volontà istituzionale. Nel mezzo si allineano tutti gli sforzi umani, e la voglia di ricostruire e ricordare”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top