Giudiziaria

Il Cam ed il contenzioso con la SACA, nelle casse dell’acquedotto 1 milione di euro

Si è risolto dopo anni di contenzioso la vicenda che vedeva coinvolti il CAM e la SACA (la società che gestisce l’acquedotto nel sulmontino). Motivo del contendere il fatto che la SACA acquistava acqua dal CAM pagandola con tariffe ritenute da quest’ultimo troppo basse.
Per addivenire ad una soluzione viene nominato un consulente tecnico super partes, coadiuvato dai tecnici e dalle rappresentanze legali delle due aziende, che propone un accordo transattivo: la SACA dovrà versare nelle casse del CAM una cifra pari ad un milione di euro, inoltre le tariffe d’acquisto dell’acqua saranno riviste al rialzo.

Dunque una buona notizia non solo per il Consorzio, ma anche e soprattutto per tutti i comuni soci dello stesso.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top