Altri articoli

I sindaci della Marsica aderiscono all’Accordo di Programma per lo sviluppo territoriale

Ieri mattina alle ore 11, presso la sala conferenze del Comune di Avezzano, si è tenuto l’incontro dei Sindaci e delle organizzazioni sociali e sindacali per la ratifica dell’Accordo di Programma promosso dal Patto Territoriale della Marsica.

Il coordinatore del Patto Territoriale Loreto Ruscio ha dato il via al convegno spiegando ai presenti che l’Accordo di Programma per lo sviluppo locale è uno strumento promosso da enti locali, parti sociali e da altri soggetti pubblici e privati, che si riuniscono per l’attuazione di interventi caratterizzati da specifici obiettivi di promozione dello sviluppo locale. Esso ha un duplice obiettivo, da una parte consente una gestione coordinata degli strumenti di programmazione propri dei soggetti istituzionali, dall’altra favorisce un processo di decisione di tutti i soggetti pubblici e privati interessati ai temi dello sviluppo territoriale.

Le riforme istituzionali in atto e la crisi dei vecchi sistemi di programmazione, ha continuato Ruscio,  impongono di attivare nuovi modelli di sviluppo. È quindi strategico per un territorio come il nostro, valorizzare le risorse storiche accettando le sfide della globalizzazione con regole e strumenti di pianificazione e gestione del tutto innovativi.

Gli obiettivi specifici del Piano d’Azione Locale sono: migliorare la qualità del territorio e delle popolazioni; rivalutare i modelli di sviluppo ancorati alle radici storiche proprie dell’area; innovare l’offerta di prodotto e dei servizi; integrare le attività in reti e filiere; internazionalizzare i progetti per renderli competitivi e diversificati.

Anche il presidente della Provincia Antonio Del Corvo si è detto entusiasta del progetto ribadendo l’appoggio dell’ente Provincia e sottolineando come l’agenzia di sviluppo dovrà aggregare soggetti pubblici e privati nell’interesse del territorio per gestire al meglio le risorse della prossima programmazione comunitaria 2014/2020, imprimendo in tal modo al territorio la svolta in termini economici e di innovazione.

Entrando nello specifico, la sovvenzione dei costi dell’Accordo di Programma è garantita dai finanziamenti pubblici e dal cofinanziamento da parte degli attuatori. Il comitato dell’accordo di programma, di cui fanno parte i Sindaci del comprensorio marsicano, la Camera di Commercio, il Presidente della Provincia de L’Aquila ed il Presidente del Patto Territoriale, avrà il compito di esaminare ogni questione ritenuta di interesse strategico per lo sviluppo del territorio. I Tavoli di Concertazione per lo sviluppo Locale, (di cui  fanno parte le organizzazioni sindacali confederali e di categoria, organizzazioni di volontariato, aziende pubbliche), avranno la funzione di garantire la concertazione tra tutti i soggetti portatori di interesse nell’ambito delle tematiche definite nel Piano d’Azione.

Tra le linee programmatiche strategiche del Progetto, risulta prioritario sostenere l’economia locale, favorire l’imprenditoria giovanile nel settore agricolo, valorizzare il turismo, migliorare la dotazione di infrastrutture urbane, raggiungere l’autonomia energetica dell’intero territorio, sostenere la cultura e garantire la disponibilità di risorse finanziarie. Dopo la firma da parte dei sindaci, nei prossimi giorni verranno istituiti i Tavoli di Concertazione di cui i soggetti saranno i privati e le loro organizzazioni di categoria.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top