Abruzzo

I rettori abruzzesi con le indennità più basse d’Italia

Su quarantacinque rettori delle università italiane, quelli abruzzesi sono tra coloro che percepiscono l’indennità più bassa . Così dice almeno la classifica elaborata da Uninews24. Il quotidiano universitario ha messo in fila i dati resi disponibili grazie al decreto sulla trasparenza delle pubbliche amministrazioni. All’appello in tutta Italia mancano sei magnifici: Maurizio Martelli (Genova), Nicola Sartor (Verona), Flavio Corradini (Camerino), Ciro Attaianese (Cassino), Attilio Mastino (Sassari) e Gino Mirocle Grisci (Calabria). Quanto agli abruzzesi, al 34° posto troviamo il rettore dell’università di Teramo Luciano D’Amico, che percepisce un’indennità di 27.921,633 euro. Poco più giù, c’è Carmine Di Ilio, il rettore dell’università d’Annunzio Chieti-Pescara, la cui indennità ammonta a 26.375,2835. Manca nell’elenco la rettrice dell’ateneo aquilano, Paola Inverardi, ma non perché i suoi dati non sono disponibili: la Inverardi non ha percepito negli ultimi anni alcuna indennità.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top