Abruzzo

I grillini sono i più “poveri”, Febbo Paperone in Regione

Mauro Febbo (Forza Italia) il più ricco, il governatore pd Luciano D’Alfonso il meno aggrappato alla privacy e i grillini i più poveri. Sono stati pubblicati sul sito della Regione i documenti relativi ai redditi 2013 dei consiglieri regionali. Il “premio trasparenza” spetta al presidente D’Alfonso, attualmente al 6° posto della classifica dopo aver dichiarato un imponibile di 112.237 euro. Particolarmente attento alla pubblicazione dei documenti on line, D’Alfonso rende nota la dichiarazione dei redditi e i suoi beni mobili e immobili, ma anche i dati dei suoi parenti di primo e secondo grado, a differenza di tutti i consiglieri che hanno difeso la loro privacy dietro il rifiuto dei familiari. Febbo, ex assessore della giunta Chiodi e titolare di uno studio professionale di consulenza tributaria e fiscale, risulta essere il più ricco con un imponibile di 187.194 euro. Il secondo in classifica è l’ex presidente e commercialista Gianni Chiodi (Forza Italia) con 139.253 euro. Il bronzo è di Donato Di Matteo (Pd), attuale assessore regionale e medico di base di professione: nel 2013 ha dichiarato 126.078 euro. La parte bassa della classifica è occupata tutta dai grillini. Nello specifico: Riccardo Mercante, consulente finanziario, ha dichiarato 11.606 euro; Domenico Pettinari, ex responsabile dell’associazione dei Consumatori Codici che nel 2013 ha dichiarato 6.066 euro; la candidata presidente Sara Marcozzi ha invece dichiarato 5.585 euro. Gli ultimi due grillini sono invece senza reddito: Leandro Bracco (giornalista) e Gianluca Ranieri non hanno presentato la dichiarazione dei redditi nel 2013. Al quarto posto il consigliere Fi e avvocato di Teramo Mauro Di Dalmazio con 121.458 euro. Mario Fiorentino Olivieri, veterinario di Roccascalegna, precede D’Alfonso al quinto posto con 114.523 euro mentre l’ex assessore al Lavoro Paolo Gatti ha denunciato un reddito di 104.037 euro. Seguono Emilio Iampieri, (104.016 euro), Camillo D’Alessandro, (99.196 euro) e al decimo posto Lucrezio Paolini (98.137 euro). Dando un’occhiata alla parte bassa della classifica dei redditi dei consiglieri regionali troviamno all’ultimo posto i grillini compresa l’ex candidiata a governatore Sara Marcozzi (avvocato). Gli assessori Mario Mazzocca e Silvio Paolucci sono rispettivamente al 22° (con 33.545 euro) e al 25° posto (con 22.209 euro). É andata meglio a Marinella Sclocco, (13ª con 81.974 euro), Giovanni Lolli (14° con 60.675 euro e all’altro assessore della giunta D’Alfonso Dino Pepe, 16° con 41.867 euro.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top