Altri articoli

I droni dell’I.I.S. E.Majorana al “JOB&Orienta” di Verona

Alcuni ragazzi della classe 5° A, Elettrotecnica ed il loro insegnante Carlo Maria Seritti, responsabile del progetto MCAS (anticollisione per multicotteri), hanno partecipato alla mostra convegno a Verona, tra i vincitori del concorso indetto dal Ministero dell’Istruzione per la categoria Fundraising, insieme ad altre scuole provenienti da tutta Italia e dall’estero. La classe e l’insegnante fanno squadra, già da un anno, con
Gianfranco Valeri della Micron Semiconductor e sono coordinati del Site Manager Micron di Avezzano, Claudio Mari.

Giunto alla 24esima edizione JOB&Orienta è il più grande salone nazionale sull’orientamento, scuola, formazione e lavoro. La mostra-convegno si pone come luogo d’incontro privilegiato tra il visitatore e il mondo del lavoro, della scuola e della formazione, con informazioni ed eventi utili all’orientamento dei giovani.
Durante lo svolgimento del Salone è stato posto in essere un fitto calendario di appuntamenti culturali tra convegni e dibattiti, incontri e seminari, alla presenza di autorevoli esponenti del mondo dell’economia, della politica e dell’imprenditoria, destinati sia agli addetti ai lavori che ai giovani e alle famiglie. Ha aperto i lavori il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini che era accompagnata da altre autorità tra cui il Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. Erano presenti anche i rappresentanti dei Ministeri dell’Istruzione di molti paesi europei.

Il prof. Carlo Maria Seritti, che è il docente responsabile del progetto, è appena tornato da Verona insieme con gli alunni Simone Palluzzi, Mauro Del Manzo e Vladi Georgiev. “Abbiamo deciso di intervenire al Job perché, attraverso questo importante appuntamento, avremmo potuto avere la possibilità di condividere le nostre positive e significative esperienze con tutto il mondo della formazione e dell’orientamento italiano, una vetrina di risonanza anche internazionale.
C’è stata fornita l’opportunità di vivere una consapevolezza formativa di grande rilievo che ha permesso di incrociare le conoscenze personali con quelle dei colleghi di altre scuole con l’opportunità di comprendere direttamente diverse esperienze scolastiche, spesso legate al territorio di appartenenza.
Il nostro progetto è stato significativo ed ha suscitato molto interesse, sia riguardo i mezzi aerei che la collaborazione con la Micron per il sistema anticollisione. Molti visitatori ci hanno chiesto spiegazioni e chiarimenti anche riguardo le problematiche di assemblaggio e funzionamento. Sono rimasti entusiasti e colpiti dalla realtà organizzativa e sperimentale della nostra scuola, incoraggiandoci a proseguire. Quindi alla domanda “è convenuto andare al Job?”, noi rispondiamo di sì perché è il posto giusto per trovare risposte, acquisire esperienze e magari prendere decisioni e nuovi orientamenti. Non sono mancati, inoltre, laboratori, presentazioni e vivaci momenti di animazione che ci hanno coinvolto attivamente”.

– Il Sottosegretario all’Istruzione Gabriele Toccafondi si è intrattenuto a colloquio con l’insegnante ed i ragazzi e si è interessato molto sia al progetto che alla collaborazione della scuola con la Micron, ponendo numerose domande e promettendo la sua possibile partecipazione a giugno 2015, a scuola, per assistere al collaudo del progetto MCASS, insieme ai responsabili della Micron Semiconductors.
– Il responsabile della protezione civile del Nord-Est è venuto a trovarci e si è congratulato per il nostro progetto che ha apprezzato molto e del quale, ha commentato, avrebbe già sentito necessità, in alcuni interventi. Ci ha assicurato che ci interpellerà per seguirne gli sviluppi; saremo presto contattati dai tecnici del reparto operativo volo di Verona per vedere come implementarlo, eventualmente, sui loro mezzi.
Il Job è un’occasione da non perdere per discutere, trovare soluzioni e percorsi formativi nuovi in Italia, in grado di incentivare la collaborazione tra scuola e mondo del lavoro, per poter finalmente arginare la disoccupazione giovanile e concorrere a far crescere il nostro Paese.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top