Abruzzo

Hiv, in Abruzzo 1200 malati e c’è chi non sa di esserlo

Ecco i dati abruzzesi sulla diffusione dell’Hiv nella nostra regione: l’80% del contagio avviene per trasmissione sessuale, nel 50/55 per cento dei casi si tratta di eterosessuali e nel 20/25 per cento di omosessuali. Grazie al lavoro dei Sert, si è ridotta notevolmente la diffusione tra i tossicodipendenti. In Abruzzo non ci sono aree più colpite di altre, ma dei 1200 pazienti in cura negli ospedali della regione, circa 450 vengono seguiti dalla struttura pescarese. Gli altri sono equamente distribuiti tra i centri di Chieti, L’Aquila, Teramo, Avezzano e Vasto. L’età media di chi si sottopone al test e scopre di essere infetto da Hiv, negli ultimi anni si è alzata fino ad arrivare a 38/39 anni. Eppure il test è il modo più efficace per salvare la propria vita e non contagiare gli altri.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top