Italia

Grillo all’attacco “Il capo dello Stato si deve costituire”

«Napolitano deve costituirsi, non dimettersi, è responsabile di aver firmato qualsiasi cosa». È durissimo l’attacco di Beppe Grillo al capo dello Stato nel giorno in cui questi conferma che lascerà il Quirinale tra poco. Un attacco con alta risonanza perché sferrato davanti ai giornalisti della stampa estera accreditati in Italia. Grillo lo accusa di aver approvato tutte le nefandezze dei partiti, dalla legge Fornero allo scudo fiscale. «Il nuovo presidente dovrà essere una persona che non firma qualsiasi cosa, una persona di buon senso, una persona normale al di fuori degli schieramenti politici». Un identikit che rivela un programma politico per il prossimo appuntamento dell’elezione del successore di Napolitano: il M5S si metterà di traverso, più che altro per sottolineare il proprio splendido isolamento. L’ipotesi Prodi? «Basta. Non se ne può più». Ma Napolitano è solo l’inizio della girandola. Grillo conferma che bisogna uscire dall’euro, «prima che sia troppo tardi», ma non dall’Europa. I suoi annunciano che è già a quota 50mila la raccolta di firme per il referendum consultivo anti-euro.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top