Altri articoli

“Gli Archi del Cherubino”, venerdì nella Chiesa di San Giovanni

CHIESA DI SAN GIOVANNI, Avezzano – Venerdì 27 dicembre ore 21.15

Musiche di Johann Sebastian Bach interpretate dall’Orchestra Gli Archi del Cherubino (15 elementi), solisti: Massimo Coccia pianoforte  – Maria Fabiani flauto – Marino Capulli violino – Judith Hamza 1° violino concertatore

Biglietto € 10,00 presso: Edicole del centro, Dell’Olio, Katherine b, Conca d’Oro, Umami

Info: 392.0482900 – 329.9283147

GLI ARCHI DEL CHERUBINO L’orchestra si costituisce a L’Aquila nel 2007 da un’idea di Judith Hamza come luogo ed occasione di collaborazione tra giovani musicisti e noti professionisti. Da allora ha eseguito più di 120 concerti vantando collaborazioni con artisti di fama quali: Gemma Bertagnolli, Vanni Moretto, Oscar Ghiglia, Enrico Dindo, Ruggero Allifranchini, Cecilia Gasdìa, Marco Rogliano, Massimo Giorgi, Angelo Persichilli, Fabio Bagnoli,  Maria Fabiani, Anna Lisa Bellini, Gianluca Sulli, Carlo Goldstein. I programmi del gruppo  spaziano dal repertorio Barocco attraverso il Classicismo fino all’esecuzione di musiche di artisti contemporanei viventi alcune delle quali scritte appositamente per il complesso. Il complesso è invitato annualmente a prendere parte alle Stagioni Concertistiche  della Società dei Concerti “B. Barattelli” di L’Aquila, di Harmonia Novissima presso il Teatro dei Marsi in Avezzano (AQ) e della Società Filarmonica Ascolana; si è esibito inoltre  presso Aula Magna dell’Università “La Sapienza” di Roma, Teatro Lauro Rossi di Macerata, Oratorio del Gonfalone e Auditorium del Conservatorio di S.Cecilia in Roma. Dal 2010 il primo violino della St. Paul Chamber Orchestra  ( Minnesota), Ruggero Allifranchini, ricopre la carica di Presidente Onorario. Ha collaborato con il complesso vocale “Festina Lente” di Roma. La rivista specializzata Amadeus ha dedicato al complesso ampio spazio e nel 2011 ha registrato per la Radio Vaticana il concerto effettuato a Sutri nell’ambito del Festival Beethoven che  verrà trasmesso prossimamente dalla BBC. Recentemente l’orchestra ha ricevuto un importante riconoscimento dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per l’ottimo lavoro svolto.

MARIA FABIANI    Nata ad Ascoli Piceno, si è diplomata presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma sotto la guida del M° Angelo Persichilli. Ha frequentato il corso triennale tenuto dal M° Persichilli presso l’Accademia Italiana del Flauto di Roma ottenendo il Primo Premio finale. Ha seguito seminari di interpretazione con T. Wye, W. Bennet, P. Gallois, A. Marion. Ha conseguito premi in numerosi concorsi nazionali ed internazionali. Svolge intensa attività concertistica come solista con l’orchestra, in duo col pianoforte e in altre formazioni cameristiche, esibendosi in importanti stagioni: Auditorium Parco della Musica di Roma, Auditorio Nacional di Madrid, Lingotto di Torino, Oratorio del Gonfalone di Roma, Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Dal 1992 è Primo Flauto dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese. Ha collaborato con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra Sinfonica Siciliana e con l’Orchestra Filarmonica Marchigiana. Ha al suo attivo incisioni discografiche per la Ricordi, la RCA e la Dynamic. Attualmente è docente di flauto presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro.

MASSIMO COCCIA   Nasce ad Avezzano dove inizia lo studio del pianoforte all’età di sei anni. Diplomato presso il Conservatorio di Musica “Casella” di L’Aquila, si laurea in Lettere Moderne all’Università La Sapienza” di Roma presso la cattedra di Letteratura Italiana di Nino Borsellino. Si perfeziona in pianoforte con Aldo Ciccolini, Tatiana Zelikman, Pierre Laurent Aimard, Giuseppe Scotese, Bruno Mezzena, Boris Petrushansky, Trio di Trieste. Vincitore di primi premi assoluti in numerosi concorsi pianistici e cameristici nazionali ed internazionali, ha tenuto recitals, concerti solistici con orchestra e concerti cameristici per numerose istituzioni musicali italiane, oltre che in USA, Canada, Francia, Austria, Belgio, Romania, Bulgaria, Russia e Bielorussia. Nel suo repertorio sono presenti opere pianistiche del Novecento e di autori contemporanei. Promotore di diverse rassegne concertistiche sin dal 1992, è attualmente direttore artistico ad Avezzano della Stagione Musicale del Teatro dei Marsi e del Concerto di Natale nella Cattedrale, evento quest’ultimo istituzionalizzato dalla Città di Avezzano. Nel 2009 a l’Aquila gli viene conferito, nell’ambito del Premio Nino Carloni, il Premio Abruzzo Musica “per aver operato con professionalità alla crescita socio-culturale della città di Avezzano, divenuta così un preciso punto di riferimento nel panorama musicale regionale”.  Ha al suo attivo produzioni e organizzazioni di numerosi  spettacoli, molti dei quali con artisti di fama internazionale. E’ stato ideatore e produttore della prima esecuzione integrale  in Italia delle “7 Kammerkantaten di Hanns Eisler su Ignazio Silone” e del progetto multimediale “Matteo secondo Pasolini”.

MARINO CAPULLI     Nasce a L’Aquila dove inizia, a sette anni, lo studio del violino, strumento nel quale si diploma brillantemente nel giugno 2009 presso il Conservatorio “S. Cecilia” di Roma.  Attualmente studia con il M° Judith Hamza. Si è perfezionato con Emanuel Hurwitz, Reiner Honech, Ruggero Allifranchini, Mariana Sirbu, Emil Kamilarov, Mincho Minchev e Iuliu Hamza. Ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile “Uto Ughi per Roma” sotto la direzione del M° Bruno Aprea con lo stesso Uto Ughi. Ha partecipato e vinto in vari concorsi nazionali ed internbazionali. È stato primo violino di spalla con l’Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile “Fedele Fenaroli” di Lanciano.Ha ricoperto il ruolo di  primo violino di spalla con l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Trasimeno; in questa occasione e recentemente anche nelle città di Asti e Torino ha eseguito come solista le Variazioni del Mosè di N. Paganini. Fa parte dell’Orchestra  “Gli Archi del Cherubino” di L’Aquila con la quale si esibisce anche in qualità di solista in stagioni come la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”, Associazione “Harmonia Novissima” di Avezzano, Stagione Concertistica di Macerata e nella Stagione Concertistica del Conservatorio di S.Cecilia.

JUDITH HAMZA  Nata in Romania, ha iniziato lo studio del violino sotto la guida dei genitori Iuliu Hamza e Magdalena Paka. Nel 1982 si è trasferita in Italia, perfezionandosi con i M° C.Romano, F.Ayo e P.Vernikov. Ha collaborato in qualità di Primo Violino di Spalla con l’Orchestra Sinfonica del Friuli-Venezia-Giulia di Udine, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra del Teatro Marrucino di Chieti; ha svolto attività solistica con l’Orchestra Sinfonica di Lecce, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e con  l’Orchestra Filarmonica di Budapest. Ha fatto parte per più di venti anni dell’ Orchestra da camera “I Solisti Aquilani”, nell’ambito della quale ha ricoperto il ruolo di Spalla dei secondi violini e successivamente il ruolo di Primo Violino di Spalla; con tale orchestra ha tenuto numerosi concerti in Italia e all’estero. Ha collaborato numerose volte con il M° Rainer  Honeck (Primo Violino Spalla dei Wiener Philarmoniker) e con altri prestigiosi musicisti come F.Ayo, U.Ughi , R.Bonucci, M.Quarta, F.Manara, S.Braconi, F.Ormezowsky, R.Bruson, C.Gasdia, L.Bakalov, D. Geringas, M. Flaksman, e molti altri ancora. Ha effetuato molte incisioni radiofoniche, televisive, e discografiche coin E.M.I., NUOVA ERA, RICORDI, AGORÀ, KOCH SCHWANN. Collabora inoltre con numerose formazioni cameristiche, tra le quali “Sestetto Italiano” e “Quintetto Gigli”; con queste formazioni ha inciso vari dischi. Ha fatto parte di  giurie di concorsi musicali internazionali ( tra cui il “V.Bucchi” di Roma).  Nel 2007 fonda l’orchestra da camera “Gli Archi del Cherubino”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top