Giudiziaria

Giustizia è fatta per un giovane avezzanese

Si conclude con una condanna da parte del Tribunale di Pescara la vicenda che ha visto I.O., giovane avezzanese, al centro di una truffa ordita da un 41enne, di San Severo (Foggia). Nel 2010 Luigi Canistro pagò infatti una BMW messa in vendita dall’avezzanese su internet con due assegni circolari falsi. Oltre al pagamento di una multa, delle spese processuali e del risarcimento dei danni morali e materiali per euro 50mila euro, all’uomo è stata inflitta una pena di un anno e tre mesi di reclusione.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top