Ambiente

Giornata ecologica Gioia dei Marsi: raccolti 500kg di rifiuti


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Quasi 500 chili di rifiuti recuperati, 80 chili di apparecchiature come frigoriferi, 30 chili di apparecchi tv, monitor e altro. Ancora: 50 chili di rifiuti legnosi e 50 di quelli tessili, 280 di ingombranti e oltre 620 chili di rifiuti indifferenziati. Tra gli altri, anche alcune dentiere gettate come se nulla fosse, in mezzo ai prati. Sono questi i risultati delle pesature dell’Aciam, la società partecipata presieduta da Lorenza Panei, che ha raccolto e pesato (e per quello che è possibile ha avviato al recupero) i rifiuti a seguito della giornata ecologica organizzata dall’amministrazione comunale di Gioia dei Marsi. Guanti e sacchi alle mani, il sindaco Gianclemente Berardini con i ragazzi della protezione civile coordinati da Luigi Aratari, la polizia locale e tanti cittadini volontari, ha ripulito la bella cittadina immersa nel verde del parco. I tanti volontari non si sono fatti scoraggiare dalle scarpate e dalle altre zone impervie ed hanno raccolto in tutto, oltre una tonnellata di rifiuti.

“Sicuramente è positivo che così tanti ragazzi rispondano a queste iniziative” – commenta il sindaco Berardini -, “ma va rilevata la diffusa e grave insensibilità delle persone che si rendono responsabili di questi atteggiamenti.”, va avanti il primo cittadino di Gioia, «ci rimettono tutti i cittadini, che poi vedono aumentarsi le tasse. Queste pesature con cifre così importanti, infatti, quasi sempre, alla fine dell’anno, vanno a sforare i progetti per cui si sono fatti i contratti”. A Gioia le zone più a rischio sono quelle limitrofe alla strada regionale 83.

“L’attività di verifica per individuare i responsabili va avanti” – conclude il sindaco – “è chiaro che chi sbaglia dovrà pagare. Anche perché noi amministratori abbiamo il compito e il dovere di ripulire le nostre città, come vuole la legge, ma sicuramente chi è così tanto incivile non può passarla liscia”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top