Altri articoli

Gianni Chiodi scrive una lettera in memoria del vice sindaco Fabrizio Rosci

A seguito della prematura scomparsa del vice sindaco di Cappadocia, Fabrizio Rosci, nel drammatico incidente stradale verificatosi lo scorso 12 gennaio a Santa Jona frazione di Ovindoli, il presidente della Regione Abruzzo esprime la sua vicinanza, scrivendo una lettera al sindaco Lucilla Lilli.

«Ho appreso con profondo dolore della prematura e ingiusta scomparsa del Vicesindaco del Tuo Comune, Fabrizio Rosci.

Era una persona speciale, impegnata per la sua comunità e per il bene delle persone che aveva scelto di amministrare.

Fabrizio incarnava ciò di cui il nostro Paese ha bisogno: passione, impegno civile, onestà, abnegazione e sacrificio.

Tutto ciò risiedeva in una persona buona, mite, con tanta voglia di contribuire al riscatto morale e civile del nostro Paese.

Proprio per questo, oggi, di fronte a questa sconfinata tragedia, abbiamo l’obbligo di raccogliere il suo messaggio e il suo impegno, cercando di conseguire, con maggiore determinazione, gli obiettivi che Fabrizio aveva fatto propri con la sua vita privata e sociale.

Ci mancherà molto Fabrizio. Mancherà a chi lo seguiva e mancherà, ne sono convinto, a chi politicamente non la pensava come lui.

Nel commosso ricordo di Fabrizio, cara Sindaco, abbraccio te e la tua comunità».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top