Cronaca e Giudiziaria

Giallo di Spedino: trovati gli occhiali spezzati di Mariangela Mancini

Emergono nuovi elementi sul caso di Mariangela Mancini, la donna di 33 anni, scomparsa lo scorso 12 maggio a Borgorose e ritrovata senza vita il giorno dopo in un bosco a Spedino. In esclusiva a “Chi l’ha visto” nella puntata del primo giugno, le foto di alcuni oggetti rinvenuti sul luogo dove è stato trovato il corpo della giovane donna, fra cui i suoi occhiali spezzati e nascosti nell’erba che potrebbero essere la chiave di svolta per la risoluzione del caso. “Erano tra le foglie e spezzati in due parti – ha spiegato il capo procuratore di Rieti Giuseppe Saieva – impossibile che sia stata Mariangela a ridurli così. Se li avesse gettati a terra lei stessa la vegetazione ne avrebbe di sicuro attutito il colpo – ha continuato Saieva – piuttosto viene da pensare che qualcuno, fuggendo, possa averli calpestati o che addirittura li abbia rotti durante una colluttazione con la donna”.

In merito alle ustioni rinvenute nel cavo orale, provocate dall’ingerimento di un liquido caustico, ad avvalorare l’ipotesi che l’ingerimento del liquido sia avvenuto successivamente alla sua morte, il risultato dell’autopsia da cui sarebbe emerso che le ustioni interessano la parte posteriore della lingua. “Le tracce di ustione che sono state rinvenute all’interno della bocca sono tali da escludere che possa aver bevuto in vita il liquido caustico – ha precisato il capo procuratore – non si riesce ad escludere nessuna parte della bocca quando si introduce un liquido, nel caso specifico la parte bruciata riguarda la parte posteriore della lingua e se avesse ingerito il liquido da sola gli avrebbe ustionato tutta la bocca”.

La morte della ragazza che, nel giorno della scomparsa stava sistemando la casa dove avrebbe dovuto trasferirsi con il suo fidanzato con il quale già conviveva, resta ancora avvolta nel mistero, l’unica certezza che la procura sembra avere è che si tratti di un omicidio. La donna, infatti, stando ai risultati dell’esame autoptico, sarebbe morta per soffocamento. Intanto si attendono dai laboratori del Ris di Roma i risultati degli esami sugli indumenti indossati da Mariangela, che potrebbero rivelare tracce di dna.

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top