Ambiente

Gemma sta bene, ora serve un impegno straordinario a sua difesa

Con la primavera–estate si e’ ripresentato il problema degli orsi cosiddetti confidenti e di Gemma in particolare. Avendo ritrovato il suo collare su un albero di ciliegio ed essendo l’animale scomparso per circa 20 giorni tutti hanno temuto il peggio cioe’ la sua uccisione per vendetta dopo alcuni episodi che l’avevano vista protagonista (assalto ad una stalla con relativa uccisione di un paio di maiali).

A prescindere che i suoi comportamenti sono stati indotti dalla facilita’ con cui per anni ha potuto accedere a diversi tipi di fonti cosiddette trofiche (pollai, stalle, conigliere ed orti) e quindi sono da ascrivere alla nostra incapacita’ di mettere in sicurezza tali strutture, fa rabbia sapere che circa 600 cittadini di Scanno abbiano firmato una petizione per la sua rimozione quando Scanno e’ conosciuta in tutta Europa e deve buona parte della sua fama e molto del suo turismo proprio a Gemma ed alle sue scorribande , che mai , assolutamente mai hanno rappresentato un pericolo per gli esseri umani. Beh ,questo da cosi tanti cittadini si Scanno non ce lo aspettavamo anche se sappiamo che sono molti di piu coloro che l’amano !

Ad ogni buon conto Gemma sembra ancora godere di ottima salute ( il suo DNA era gia’ stato estratto da alcuni peli recuperati in un pollaio in Val Giovenco) ma quest’ultimo video giusto di ieri notte elimina ogni dubbio . Purtroppo ci aspetta ancora un lungo periodo, tra il resto dell’estate e l’autunno, in cui senza un impegno straordinario di dissuasione organizzato dalle guardie del Parco e dal CFS e’ probabile che saremo ancora costretti a sentir parlare dell’inevitabilita’ di una sua cattura e rimozione a cui noi naturalmente ci opporremo con tutte le nostre forze.

Gemma e’ una femmina prolifica ma ancora piu’ importante, come ha gia’ dimostrato in passato, una “mamma orsa” brava ed esperta capace cioe’ di svezzare ed accompagnare alla vita indipendente i suoi cuccioli , un ruolo troppo importante per il futuro della nostra popolazione di orsi che annovera solo poche femmine come lei. Il suo ruolo fondamentale merita che si faccia tutto il possibile per tenerla lontana dai paesi e dai pericoli in cui rischia di incorrere anche con un impegno straordinario delle istituzioni in termini di personale, opere di prevenzione e danaro per rifondere i danni da lei provocati , l’unico modo per evitare il ripetersi di tristi episodi, come quello della petizione, estranei alle migliori tradizioni scannesi di tolleranza e perche’ Scanno torni ad essere orgogliosamente il paese degli orsi che tutta l’Italia conosce !

http://video.repubblica.it/natura/riappare-l-orsa-gemma-era-scomparsa-dal-parco-nazionale-d-abruzzo/173837/172421?ref=HRESS-3

Associazione SALVIAMO L’ORSO

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top