Cronaca e Giudiziaria

Gargano: “La pineta di Villa San Sebastiano, si sta seccando”

A sole 24 ore dall’Earth Day 2014, vale a dire “la Giornata della Terra”: evento annuale condiviso da 192 paesi per ribadire la necessità di conservare le risorse che la terra ci mette a disposizione, poniamo ora l’attenzione su un angolo del territorio marsicano bisognoso di tutela.

Lo facciamo grazie al consigliere comunale Alfonso Gargano che ci sottolinea il deperimento della pineta di Villa San Sebastiano, frazione di Tagliacozzo, decoro naturale ma, soprattutto, barriera di protezione per tutto il paese. Vediamo di saperne di più, attraverso le sue parole.

«Affrontando un po’ la storia della nostra pineta, sul Monte Aurunzo, non può essere omesso il ricordo sull’alluvione del 1955 che colpì il paese di Villa San Sebastiano, evento per gli abitanti importante, in quanto ha inciso profondamente sulla struttura della comunità, determinando alla fine, la nascita del nuovo paese di Villa Nuova.

Damiano Zuccaro nel suo libro scriveva:”…Successivamente all’alluvione del 1955 furono realizzate alcune opere di sistemazione del territorio al fine di limitare e magari evitare futuri danni. Furono realizzati numerosi sbarramenti in cemento armato attraverso i canaloni immediatamente sovrastanti l’abitato; furono delimitate e rialzate le pareti del canalone centrale di deflusso che attraversa tutto il paese, raggiungendo il fiume Imele e, soprattutto, si diede inizio ad un’opera di rimboschimento tendente a formare una sorta di cintura protettiva che oltre a contribuire a frenare l’impeto delle acque, avrebbe ottimamente stabilizzato il terreno, vincolando terra, humus e pietrisco.
L’opera di rimboschimento, particolarmente laboriosa ed onerosa, nonché di lunga realizzazione, è stata portata a termine solo per una scarsa metà…”.
Successivamente va detto, che i numerosi incendi negli anni Settanta e Ottanta, hanno irrimediabilmente distrutto metà degli impianti realizzati; il problema principale, è che la parte di rimboschimento distrutta, era quella posizionata sul versante più ampio e pericoloso del canalone principale, che incombe sul paese.

Oggi, dopo avere constatato personalmente il problema e su impulso di diversi cittadini del paese, ho segnalato il problema della pineta, al Comune di Tagliacozzo, sperando che vengano attivate immediatamente, tutte le procedure previste in questo caso, mobilitando altresì tutti gli Enti preposti, sia per la tutela della pineta malata, che per quella degli abitanti di Villa San Sebastiano.

Anzitutto, gli esperti dovranno verificare da quale tipo di malattia sono affette le piante e trovare, in sinergia con gli altri Enti, le modalità di intervento per tentare di risolvere il problema».

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top