Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Abruzzo

Fugge di casa a 14 anni e si nasconde dal fidanzato, rintracciata


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Dopo una discussione con il padre, calandosi dalla finestra di casa attraverso una grondaia, dal primo piano, e’ fuggita dall’abitazione di famiglia e, una volta attivate le ricerche, e’ stata rintracciata dai carabinieri della compagni di Pescara. Al centro della fuga una 14enne di Cepagatti, ritrovata poi a casa del suo fidanzatino a Catignano. L’allontanamento e’ avvenuto ieri sera, e sarebbe solo l’ultimo di una serie. Il ritrovamento invece c’e’ stato questa mattina. La studentessa e’ stata trovata a letto, mentre dormiva con il fidanzato. La studentessa e’ stata riaffidata ai propri familiari e della vicenda sono stati informati i servizi sociali.

“L’occasione e’ utile – dice il comandante della compagnia di Pescara dell’Arma, Claudio Scarponi – per lanciare un appello a giovani e meno giovani, per evitare che ricorrano a questo tipo di “soluzione” in caso di problemi: allontanarsi di casa volontariamente ma senza avvisare crea una situazione di forte stress ai familiari e di elevatissimo allarme per le forze di polizia, costrette a destinare ingenti risorse investigative a questioni che per il 99% non si rivelano, a posteriori, preoccupanti, sottraendole a servizi di maggiore utilita’ sociale e creando quindi un grave danno a tutta la collettivita’”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top