Cronaca e Giudiziaria

Forza Morena! Salviamo L’Orso: “Da oggi seguiremo la sua avventura in libertà”

I tecnici del PNALM hanno rilasciato in natura Morena, un cucciolo abbandonato da sua madre lo scorso maggio in territorio di Villavallelonga e salvato da morte certa grazie all’intervento dei guardiaparco. A quel tempo si decise di tentare ciò che non era mai stato fatto prima, vale a dire la sua reintroduzione in natura, che ha comportato la definizione di un protocollo per far si che l’animale non fosse “imprintato” dall’uomo e che crescesse in peso più in fretta dei suoi coetanei. “Noi di Salviamo l’Orso abbiamo da subito apprezzato la decisione presa e lo sforzo messo in campo dal Parco, ritenendo che i rischi di fallimento del progetto fossero ampiamente giustificati dal tentativo di non privare una popolazione a rischio di estinzione di una femmina riproduttrice. Inoltre il Parco ha accumulato conoscenze importanti nel campo della riabilitazione dei cuccioli di orso che rimangono orfani in età in cui non possono provvedere a se stessi, una situazione non rara per la specie.

E’ questo l’atteggiamento che abbiamo sempre auspicato nella gestione della specie più importante della fauna italiana – continuano i portavoce di Salviamo L’Orso – scevro dall’immobilismo che ha per lungo tempo caratterizzato le istituzioni competenti, dal Ministero dell’Ambiente al PNALM, alla regione Abruzzo. Oggi vogliamo dire pubblicamente degli sforzi compiuti nell’ultimo anno su vari fronti ed incoraggiarli a non mollare. Le recenti inchieste che hanno messo in luce gravi episodi di illegalità nel territorio del PNALM, insieme al tentativo di riabilitare Morena, segnano il 2015 come un anno sostanzialmente positivo, dopo periodi terribili per la popolazione di orso marsicano e per una delle aree protette più importanti d’Italia. Da oggi, quindi, seguiremo l’avventura di Morena, augurandoci che passi l’inverno protetta dai boschi delle sue montagne”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top