Italia

Forza Italia nel caos. Paura delle inchieste, sondaggi in picchiata

È caos totale in Forza Italia che ora alle regionali rischia il cappotto. La rivolta contro Silvio Berlusconi parte dalla Puglia, le terra di Raffaele Fitto, dove l’arrivo del commissario scelto dal Cavaliere, Luigi Vitali, ha comportato le dimissioni di tutti i cooordinatori regionali fedeli all’eurodeputato. «Appreso dagli organi di informazione del commissariamento di Fi in Puglia rimettiamo il nostro mandato così liberiamo il commissario dall’onere di valutare il nostro allineamento al novo corso» scrivono i coordinatori per i quali elettori e militanti sono stati traditi e ignorati con decisioni calate dall’alto. Durissimo anche Raffaele Fitto. «L’aver commissariato Forza Italia in Puglia non è un atto di forza ma di debolezza, è la regione che ha assicurato il maggior consenso a Forza Italia» dice Fitto. L’ex governatore che Berlusconi vorrebbe espellere dal partito, tanto di aver minacciato se non se ne andrà di lanciare Forza Silvio, non fa nessuna autocritica. In Fi «la confusione regna sovrana, aver avuto ragione viene considerato il peggiore torto, abbiamo una situazione in cui il nostro capogruppo alla Camera va da solo al Quirinale con un documento di 25 punti non concordato con nessuno e il capogruppo del Senato, difendendo il patto del Nazareno, contesta questa presenza».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top