Cronaca e Giudiziaria

Figlio sindaco Avezzano coinvolto in incidente: “non sono fuggito”

Si sarebbe fermato, dopo aver travolto un’altra macchina, con il proprio suv, un quarto d’ora per assistere l’uomo che ne era alla guida, prima di allontanarsi dal luogo dell’incidente, probabilmente, intimorito dalla reazione della folla che aveva assistito al fatto. Sarebbe questa la motivazione che ha indotto Giulio Di Pangrazio, figlio del primo cittadino di Avezzano, ad abbandonare il luogo dell’incidente, avvenuto sabato notte, nel centro di Avezzano, e nel quale è rimasto ferito, con una prognosi tra 15 e i 20 giorni, L.F. di 35 anni. Per questo motivo Di Pangrazio rischia di essere deferito alla magistratura per non aver ottemperato al comportamento imposto dal codice della strada. Tuttavia il giovane si è reso disponibile, nemmeno un’ora dopo, alle forze dell’ordine che hanno effettuato gli accertamenti del sinistro. E’ lo stesso Di Pangrazio a riferire i fatti sul suo profilo facebook escludendo di essere fuggito dopo l’incidente. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 che hanno trasportato il ferito all’ospedale di Avezzano. 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top