Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Cultura

Festività di Pasquetta, la mappa dei musei e dei siti archeologici aperti


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

mostra Le radici archeologiche materiali alba fucens

Apertura straordinaria dei musei e luoghi della cultura statali lunedì 21 aprile anche in Abruzzo dove saranno visitabili: il Museo d’arte sacra della Marsica, a Celano (dalle 9 alle 19); l’Area Archeologica di Amiternum, all’Aquila (8-19.30); l’Area Archeologica di Alba Fucens, a Massa d’Albe (8-19.30); la Badia Santo Spirito al Morrone, a Sulmona (8.30-19.30); il Museo Archeologico Nazionale «La Civitella», a Chieti (9-20); il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo, a Chieti (9-19.30); il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo – Villa Frigerj, a Chieti (9-20); il Parco Archeologico di Iuvanum, a Montenerodomo (8-19.30); l’Abbazia di San Clemente a Casauria, a Castiglione a Casauria (8.30-19.30); il Museo Nazionale Casa natale Gabriele D’Annunzio, a Pescara (9-14); il Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo, a Campli (9-20).
Entrando nel dettaglio del Museo d’arte sacra della Marsica, all’interno del Castello Piccolomini di Celano sarà visitabile la prestigiosa sezione archeologica ove sono ospitate la Collezione Torlonia e la mostra “Le radici archeologiche del Parco Sirente Velino”. La Collezione Torlonia conserva i reperti recuperati durante il prosciugamento del lago Fucino, voluti dal Principe Alessandro Torlonia e terminati nel 1875. Di particolare importanza sono i rilievi in pietra che rappresentano il lago e gli insediamenti circostanti, tra cui una città circondata dalle mura con le sue abitazioni, le strade e il teatro. La raccolta, oltre agli importanti fregi del II sec. d.C., comprende anche monete, statuine, sculture, armi ed utensili che interessano un arco temporale che va dal III millennio a.C. fino al secolo XVI.
Nelle sale attigue è ancora visitabile la mostra “Le radici archeologiche del Parco Sirente Velino”, realizzata dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo con la collaborazione del Parco Regionale Sirente Velino. Il titolo racchiude in sé un voluto richiamo all’ambiente naturale e all’incontro con la sua anima archeologica, fondendo aspetti imprescindibili che da sempre hanno condizionato i processi umani. Il percorso, svolto per temi (i luoghi del silenzio, il territorio abitato, la vita nelle città e il respiro sacro), attinge a numerose località che oggi rientrano all’interno dei confini del Parco (Castelvecchio Subequo, Aielli, Celano, Rosciolo di Magliano dei Marsi, Secinaro, Pescina, San Potito di Ovindoli, Rovere di Rocca di Cambio, Cerchio, Molina Aterno). Alcuni reperti sono presentati per la prima volta al pubblico; tra questi, la statua di Giove proveniente dal tempio di Castel di Ieri e i materiali, tra i quali rari oggetti in legno, da poco recuperati in un pozzo di grandi dimensioni scavato nel 2011-2013 nel piazzale del santuario di Ercole ad Alba Fucens.

L’apertura del 21 aprile, Lunedì di Pasqua, è un’occasione che la Soprintendenza per i Beni Archeologici offre ai visitatori per poter condividere i risultati di ricerche e scavi recenti e far conoscere le numerose realtà archeologiche presenti nell’Abruzzo interno. (Per informazioni: tel. 366/9615633)

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top