Cultura

Festival Piana del Cavaliere, giovani protagonisti dell’edizione 2018

Piana del Cavaliere – Cala il sipario sull’edizione 2018 del Festival della Piana del  Cavaliere. Arte, teatro, concerti e alta formazione musicale gratuita  per 90 giovani, in arrivo da tutta Italia, sono stati protagonisti  delle due settimane di kermesse. Rassegna che, ancora giovedì, dalle  21, a Roma, sarà protagonista delle sere d’estate a Palazzo Altemps.  In concerto Matteo Valerio (violino) e Barbara Visalli (violoncello),  per musiche di Vivaldi, Tartini, Piazzolla e Morricone.

Un Festival fatto da giovani e per i giovani. Due settimane, quelle  appena trascorse, che hanno portato in scena tra le piazze e le chiese  di Pereto e Rocca di Botte, splendidi borghi della Marsica, e a Roma,  a Palazzo Altemps, formazioni sinfoniche e cameristiche, le note di  Corbett, Telemann e Handel, Plog, Bernstein e Sulek. E poi, produzioni  originali (come i Carmina Burana con l’ensemble strumentale del  Festival della Piana del Cavaliere o l’adattamento de “Il  contrabbasso”, commedia di Patrick Suskind). Sul palco, tra gli altri,  i “Pagliacci” di Ruggero Leoncavallo, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese,  il Trio Nazionale della Repubblica del Kazakistan e l’Orchestra  Notturna Clandestina.

Una rassegna multidisciplinare, quella proposta dal Festival,  selezionata per l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018.

il Festival e le masterclass sono sostenute da Aisico, Associazione  italiana per la sicurezza della circolazione, che a Pereto ha il suo  centro prove e che è attiva nel settore della sicurezza stradale anche  attraverso l’educazione e la formazione. Proprio sviluppando questo  aspetto, Aisico dal 2015 sostiene e produce eventi, investendo sulla  cultura e sui giovani.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top