Cronaca e Giudiziaria

Ferrovie: D’Alfonso punta l’Europa

“Vedo la tabella di marcia che procede e produce. Ci sono in atto procedure che ci consentono, di qui a 24 mesi, l’ottenimento di un risparmio dei tempi, per la percorrenza sull’Adriatica e lungo la Pescara-Roma che di fatto riducono 45 minuti sull’Adriatica e circa 30 minuti sulla Pescara-Roma. Di questo sono soddisfatto”. Cosi’ il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso in merito all’accordo firmato oggi, a Pescara, per il miglioramento e lo sviluppo del servizio ferroviario. Ora D’Alfonso punta a “un grande risultato per il quale dobbiamo lavorare tutti insieme: Governo, Parlamento europeo e le grandi agenzie che supportano e strutturano questo lavoro in sede tecnica” devono fare in modo che “la velocizzazione strategica sulla nostra Adriatica conosca anche una riduzione dei tempi del tipo di quella che l’Europa suggerisce per la qualita’ e la comodita’ degli spostamenti. Io sto lavorando su questo. Oggi e’ venuto l’ingegner Elia, Ad di Ferrovie dello Stato Italiane spa, e per gennaio conto di portare in Abruzzo il ministro dei Trasporti e delle infrastrutture dell’Europa, per fare in modo che anche la velocizzazione sul piano della rete conosca il livello dello standard che l’Europa stabilisce. Su questo lavoreremo. L’onorevole Pittella mi ha detto che ci dara’ una mano, ma ovviamente dobbiamo essere documentati e strutturati con i dati scientifici”. Per D’Alfonso bisogna pensare in grande, “pensare Europa”, sul fronte dei collegamenti, “evitando egoismi localistici e territoriali”. “Con la riduzione dei tempi di percorrenza aiutiamo l’Abruzzo a uscire dall’isolamento – ha commentato il presidente del Consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio – e, con il potenziamento della linea Adriatica e la contrazione dei tempi sulla tratta Pescara-Sulmona-Avezzano-Roma, diamo uno slancio alla valorizzazione delle aree interne. Voglio ricordare che, nel 1970, la linea Pescara-Roma veniva percorsa dai treni in 3 ore e 7 minuti, oggi e’ di 4 ore. Qualcosa non funziona. Con Elia abbiamo affrontato il problema e presto individueremo le soluzioni concrete per rilanciare la tratta ferroviaria che attraversa l’Abruzzo interno”.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top