Giudiziaria

Fermato dai carabinieri, mette sotto sopra la caserma

Un operaio marocchino di 27 anni, B.D., da tempo residente ad Avezzano, è stato rinviato a giudizio per aver sfondato a pugni la vetrata della caserma dei carabinieri nella quale era stato portato dopo essere stato fermato in centro per dei controlli antidroga e contro l’immigrazione clandestina. E così è finito prima in ospedale e poi in carcere.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top