Altri articoli

Febbo, ancora 8,5 mln per biologico e pascoli

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Politiche agricole, Mauro Febbo, ha approvato la delibera riguardante la Misura 2.1.4 – Pagamenti agroambientali del Programma di Sviluppo rurale – con la quale si autorizza il proseguimento degli impegni anche per l’anno 2014. In particolare, l’intervento riguarda l’Azione 2 – Sostegno all’agricoltura biologica e l’Azione 4 – Salvaguardia degli ambienti a pascolo e potranno beneficiare dei contributi solo le aziende che avevano presentato le domande per i bandi del 2010 (biologico e pascoli) e 2012 (pascoli).

“Con questo prolungamento di impegno da parte della Regione Abruzzo – spiega l’assessore Febbo – saranno ampliate le risorse a disposizione per un importo di circa 8 milioni e 500 mila euro grazie al quale saranno assicurate tutte le liquidazioni alle aziende abruzzesi che hanno ancora impegni in corso. Quindi, l’intervento riguarda le imprese che avevano partecipato al bando 2010 (quinto anno di impegni) sia quelle che avevano risposto al bando del 2012 (terzo anno di impegni). Si tratta di un intervento consistente – aggiunge Febbo – che dimostra l’attenzione che la Regione Abruzzo rivolge all’agroambiente, con un occhio di riguardo verso un’agricoltura biologica sempre piu’ in crescita, e soprattutto e’ la conferma degli impegni presi”.

Grazie alle due azioni della Misura 214 del PSR, si punta sia allo sviluppo di un’agricoltura piu’ sostenibile e rispettosa dell’ambiente sia al rafforzamento della biodiversita’ attraverso una pratica del pascolo indirizzata e funzionale al mantenimento e all’aumento della biodiversita’ stessa, alla difesa del territorio dal dissesto idrogeologico, al recupero dei territori montani abbandonati attraverso pratiche di gestione piu’ onerose rispetto all’ordinarieta’ e piu’ stringenti rispetto alle pertinenti prescrizioni della condizionalita’.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top