Altri articoli

Ex Maccaferri, Di Berardino “bacchetta” Chiodi

DSCN5883Chiodi “snobba” la vertenza Pittini, che tiene sulla corda un centinaio di lavoratori della Marsica, il presidente del consiglio comunale, Domenico Di Berardino, bacchetta il governatore abruzzese: “Celano e la Marsica sono parte integrante della Regione”, sottolinea, “il presidente Chiodi si assuma le proprie responsabilità e accetti il confronto, impegnandosi a fondo, anche nei tavoli locali e nazionali, per dare man forte alla lotta dei sindacati per risolvere i drammatici problemi dei lavoratori di tutto l’Abruzzo. E’ inaccettabile che un Presidente di Regione snobbi una vertenza che interessa tanti lavoratori in procinto di finire in mezzo a una strada”.

Di Berardino, in linea con l’impegno di tutti i capigruppo consiliari a sostenere la vertenza ex Maccaferri, apprezza la risoluzione adottata dal Consiglio Regionale in seduta straordinaria per scongiurare la chiusura della fabbrica di Celano, e chiama il Presidente a un impegno forte anche verso la Marsica. Sulla vicenda Pittini, il presidente del consiglio approva in pieno la posizione del consigliere regionale Giuseppe Di Pangrazio: bene ha fatto a intervenire in modo duro sulla non disponibilità del presidente Chiodi a supportare la lotta di lavoratori e sindacati e partecipare a un tavolo locale per le vertenze della nostra Regione. Per scongiurare la chiusura della fabbrica, che si tradurrebbe in un ulteriore impoverimento del tessuto economico e sociale della Marsica e di tutta la regione Abruzzo”, conclude, “occorre unità d’intenti e impegno corale, in primis del Presidente della Regione, visto che è stato eletto per rappresentare tutti gli abruzzesi che siano residenti sulla costa o nell’area montana.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top