Politica

Ex “Ammasso” di Luco, l’assessore all’ambiente risponde ai cittadini

Dopo la lettera e la raccolta firme di alcuni cittadini di Luco dei Marsi, indirizzate al sindaco Domenico Palma, all’ASL di Avezzano e al prefetto di L’Aquila in riferimento alla situazione di incuria ed abbandono in cui versa da anni l’area dell’ex “Ammasso”, l’assessore all’ambiente di Luco, Antonello Gallese, ha deciso di rispondere ai residenti del quartiere.

“Sulla questione dell’ex consorzio agrario è bene fare delle precisazioni. L’attuale amministrazione è in carica da 3 anni – spiega Gallese – ed il degrado di quella zona è subito arrivato alla mia attenzione. La precedente amministrazione aveva ceduto l’area alla Segen come eco stazione mobile in cambio del servizio. Addirittura, nel primo periodo, la Segen utilizzava anche i magazzini inagibili. Subito ci siamo impegnati ad vietare l’utilizzo degli edifici fatiscenti, e abbiamo sollecitato più volte la ditta a tenere pulita l’area. Infatti – continua l’assessore – ogni anno nel periodo pre estivo, la ditta che per conto del comune cura le erbe infestanti puntualmente taglia la vegetazione della zona. Inoltre, periodicamente, vengono fatti interventi di derattizzazione. Per questo non abbiamo mai ricevuto lamentele riguardo la zona in questione. Quest’anno, purtroppo, la ditta luchese che cura la disinfestazione ha avuto dei problemi ed ha ritardato l’intervento, pertanto il taglio dell’erba è arrivato solo dopo la giusta protesta di alcuni cittadini, i quali però, prima di scrivere al Prefetto, potevano passare in comune ed avere spiegazioni in merito.

Per quanto concerne il comune – aggiunge Gallese – l’intervento di pulizia è stato fatto. Ora la Segen sta ultimando la bonifica del sito, ma la cosa che più mi preme dire è che sono stati appaltati i lavori per la creazione dell’isola ecologica permanente a Strada 43, che presumibilmente si ultimerà entro dicembre. Dal quel momento l’ex Ammasso tornerà in mano al comune, che ne potrà migliorare la condizione. Sappiamo bene che i magazzini non sono agibili, ma in questo momento non c’è la possibilità economica per demolirli o ristrutturarli. La foto del precedente articolo con rifiuti ingombranti davanti all’ingresso dell’area – sottolinea l’assessore –  riflette lo stato di inciviltà di alcuni cittadini; questa è una pecca che miglioreremo con l’imminente istallazione di telecamere. Infine, benché sia pessimo il panorama che si osserva dal retro dell’asilo, non mi risulta che la struttura sia infestata da vipere e ratti. Ci tengo a precisare che non sopporto le polemiche strumentali. Io stesso – conclude Gallese – ho parlato con alcuni cittadini firmatari del primo esposto, i quali si sono detti soddisfatti dell’intervento. Adesso, invece, sono rammaricato per il fatto che la polemica, da reale e costruttiva, si stia trasformando in sterile contrasto politico”.

ARTICOLI PRECEDENTI: http://marsicanews.com/ex-ammasso-di-luco-tra-i-rifiuti-e-il-degrado-i-cittadini-scrivono-al-sindaco/http://marsicanews.com/ex-ammasso-di-luco-i-cittadini-nulla-e-stato-fatto-cosa-rispondiamo-al-prefetto/

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top