Cronaca e Giudiziaria

Esplode una bombola di gas: muore Adriano Incrocci, figlio del celebre Age


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Agenore Incrocci, sceneggiatore, più noto col nome d’arte di Age, rappresenta un pezzo di storia del Cinema del Belpaese, autore di capolavori della commedia all’italiana. Tra le opere più note: C’eravamo tanto amati (1974) di E. Scola; Tutti a casa (1960) di L. Comencini e, per la televisione, La romana (1988) di G. Patroni Griffi.

Pescasseroli – Un cupo boato ha interrotto la quiete di Pescasseroli, nella mattinata di oggi, 13 gennaio, poco prima delle 10. L’esplosione, avvenuta in una bella casa in via Circonvallazione, IV traversa, si sarebbe portata via la vita di Adriano Incrocci, figlio del celebre Agenore Incrocci, sceneggiatore che ha firmato molte delle pagine più belle del Cinema italiano. Il condizionale è d’obbligo: nell’esplosione, il letto e le suppellettili della stanza dove è stato rinvenuto il corpo della vittima sono state rapidamente avvolte dalle fiamme. Sarà l’autopsia a chiarire le cause del decesso.

Valente sceneggiatore anch’egli, sulle orme del padre, Adriano Incrocci aveva 67 anni, e ultimamente sempre più spesso si ritirava nella sua casa di Pescasseroli. Un filo tenace lega la famiglia Incrocci al suggestivo centro incastonato nel Parco nazionale: amato paese d’adozione e “buen retiro”, per Age e i suoi, in ogni tempo, tanto che la cittadina ha istituito, in memoria del grande Sceneggiatore, scomparso nel 2005, il Premio Age, e gli ha dedicato la “Piazzatta Age, uno scrittore di cinema”. Nel cimitero del paese riposano, con Agenore Incrocci e Odette Giraud, genitori di Adriano, suo fratello Alessandro.

Molti gli interrogativi ancora da sciogliere sulla vicenda: nell’abitazione sono state rinvenute alcune bombole di gas che sarebbero parzialmente esplose; secondo una prima ricostruzione, per cause ancora da accertare, l’ambiente si sarebbe saturato di gas e sarebbe bastata una scintilla a innescare l’esplosione. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, che indagano sulla vicenda, con gli agenti della Polizia locale di Pescasseroli, i vigili del fuoco di Avezzano e gli operatori della Croce Rossa di Pescasseroli.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top