Italia

Escort, ecco le telefonate di Berlusconi

Occupano migliaia di pagine le trascrizioni delle intercettazioni depositate ieri al processo “escort” in corso a Bari. Protagonisti: Silvio Berlusconi e Gianpi Tarantini. In una di queste Tarantini chiama l’allora presidente per sapere se può recapitarsi a cena con tre ragazze. Il Cav si informa, chiede se sono «molto carine. poi da il suo ok e annuncia che gli ospiti uomini saranno «tu, io, Carlo Rossella, presidente di Medusa, Fabrizio Del Noce, direttore di Raiuno, e un Responsabile di tutta la fiction Rai». «Perfetto» replica Tarantini. E Berlusconi: «Sono persone che possono far lavorare chi vogliono… ecco, quindi, le ragazze hanno l’idea di essere di fronte a uomini che possono decidere… del loro destino. Quindi ecco, l’unico ragazzo sei tu, gli altri sono dei vecchietti – dice Berlusconi interrotto dalla risata di Tarantini – che però hanno molto potere». «Quindi le faccio venire», risponde l’imprenditore accusato di sfruttamento della prostituzione. E Berlusconi: «… io, io, anch’io non avevo voglia..; io c’ho due bambine piccole, che è tanto che non vedo.. per cui, una fa.. la, la.., la giornalista in Rai.. ehh.. in Mediaset.., allo sport, è una napoletana molto simpatica, molto dolce.., e un’altra bambina di 21 anni, brasiliana, che un po’ mi ha.., che mi ha pianto al telefono, dicendomi che l’avevo dimenticata, e allora la faccio venire» dice il Cav che in un altra intercettazione parla a ruota a libera con Tarantini del suo viaggio di Stato alla Casa Bianca da poco concluso. Bush, si confida Silvio, «mi ha detto che ha ricevuto solo il Papa come me».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top