Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Cultura

“Entanglement” a Milano, personale dell’artista abruzzese Valentina De’ Mathà


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Giovedì 26 novembre dalle ore 19 alle 21, si terrà nella Loom Gallery in via Marsala di Milano l’inaugurazione della mostra personale “Entanglement” di Valentina De’ Mathà, artista di origini abruzzesi attualmente residente in Svizzera. La mostra (26 novembre 2015 – 16 gennaio 2016) richiama l’attenzione dell’artista sull’esistenza umana, fila di anime viventi che attraversano i cammini della terra e s’intrecciano tra loro, in un turbinio di esperienze, emozioni e sensazioni. La parola Entanglement identifica la non-separabilità, l’intreccio: un fenomeno scoperto dalla fisica quantistica che coinvolge due o più particelle subatomiche o “entità”, che si condizionano e comunicano a distanza. Ciò significa che non esistono sistemi isolati ma che ogni cosa risuona con il tutto. Le particelle sono correlate, così com’era tutto collegato al momento del Big Bang.

L’umanità è composta da particelle subatomiche, quindi l’entanglement umano è naturale, un legame con il tutto da cui scaturisce la nostra quotidianità e le nostre relazioni interpersonali. Partendo da tali assunti l’artista ha dato forma ad una struttura che definisce “cordoni ombelicali”, derivante dall’intreccio di carte emulsionate poi “dipinte” in camera oscura attraverso procedimenti chimici. In seguito le carte vengono assemblate come tasselli combacianti e cuciti tra di loro realizzando degli arazzi; dando così vita ad opere che racchiudono la pittura, la fotografia, la scultura e la tessitura. Nella mostra saranno presenti una selezione di opere che anticiperanno i prossimi eventi dell’artista oltreoceano: Miami Project che inaugurerà il prossimo 1 dicembre e Art on paper New York a marzo 2016.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top