Sanità

Emodinamica, Avezzano vs L’Aquila secondo round

 

“Con una spesa modesta ad Avezzano verrà potenziata Emodinamica, che dispone già di moderne attrezzature e parte del personale, assicurando tempestività su malattie come l’infarto in un territorio di montagna dai collegamenti difficili”
Lo afferma la Direzione aziendale Asl 1 Abruzzo, in merito all’intervento del presidente del consiglio comunale di L’Aquila, Carlo Benedetti, pubblicato dagli organi di stampa, sul servizio Emodinamica dell’ospedale di Avezzano.
“Al presidio marsicano”, dichiara la Direzione Asl 1, “Emodinamica, che può contare peraltro su macchinari all’altezza, è da tempo una realtà tanto che l’attività si è svolta fino allo scorso anno quando, dopo la rinuncia all’incarico da parte dell’emodinamista esperto, l’azienda fu costretta a sospendere il servizio e a riavviare le procedure per formare il personale esistente”
“Per l’attivazione H 24 (cioè 24 ore su 24) di Emodinamica ad Avezzano sarà sufficiente una spesa modesta, necessaria per la formazione di un altro operatore, il cardiologo-emodinamista. In questo modo, impiegando poche risorse, avremo un servizio di qualità e – unitamente all’analoga, efficiente attività svolta all’ospedale di L’Aquila – assicureremo maggiore sicurezza agli utenti su tutta la provincia”
“Provincia che, è il caso di ricordarlo a chi forse non la conosce molto bene”, aggiungono i vertici Asl, “ha un territorio che è quasi la metà di quello regionale ed è collocata tutta in montagna; pertanto, i tempi di percorrenza, legati alla necessità di assicurare tempestivamente interventi su malattie come l’infarto, non sono certo brevi e i collegamenti, per converso, spesso assai difficoltosi”
“Pertanto, soprattutto su servizi relativi a patologie della specie, l’Azienda è impegnata a rafforzare l’attività e non certo a ridimensionarla. E’ peraltro singolare che, di fronte alle ricorrenti accuse di gestione della sanità ispirate solo a logica ragionieristica e non all’effettivo bisogno dell’utente”, prosegue la Direzione Asl 1, “si intraprendano guerre di campanile su un’attività, in questo caso ad Avezzano, che a costi molto contenuti offrirà un servizio anch’esso di alta qualità e contribuirà a salvare delle vite. Né doppioni né sprechi, dunque, ma risposte concrete all’utente su problematiche cruciali e non differibili”

 

 

 

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top