Cronaca e Giudiziaria

Emergenza profughi, 1.905 accolti in Abruzzo

L’emergenza migranti non si ferma. E’ di 1.905 il bilancio dei profughi presenti in Abruzzo provenienti principalmente dall’Africa. Un numero in costante aggiornamento, come riportato dal quotidiano AbruzzoWeb, che in seguito all’incremento del numero di sbarchi nel sud Italia, durante l’estate ha raggiunto il picco di arrivi. Folle di migranti in lunga attesa per la destinazione nei centri di accoglienza e l’ottenimento del visto per poter lavorare. La prefettura di L’Aquila, che coordina l’accoglienza e lo smistamento dei migranti in Abruzzo, assicura che la situazione è sotto controllo. La commissione di Ancona, competente per l’Abruzzo, esamina i singoli casi e valuta se ci sono i requisiti per concedere asilo politico ma i tempi sono molto lunghi a causa dell’enorme mole di lavoro. Per questo motivo si sta valutando di impiegare i profughi in lavori socialmente utili, e molti comuni si stanno orientando verso questa direzione. Inoltre, la maggior parte dei migranti non possiede il documento di identità e questo rende ancora più difficile il lavoro della Commissione, dovendo “ricorrere spesso a visite mediche con misurazione delle ossa per stabilire se si tratti o meno di minorenni” – spiega Giuseppe Guetta, vice prefetto vicario di L’Aquila.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top