Altri articoli

Emergenza meteo a Cerchio, Tedeschi scrive al Prefetto

Il Sindaco di Cerchio, Gianfranco Tedeschi ha formalizzato al Prefetto di L’Aquila aspetti riguardanti le modalità di allerta meteo predisposte dalla Protezione Civile.
“Riceviamo sms ed e mail  a tutte le ore  e con segnalazioni che ritengo eccessivamente generiche. Di fatto noi Sindaci riusciamo concretamente a valutare la situazione solo  nel momento in cui si verifica o si sta verificando l’evento, soprattutto quando si è in presenza di un caso di eccezionalità.

Ritengo, aggiunge ancora il Primo Cittadino, che l’azione preventiva che si dovrebbe attivare DEVE ESSERE DEFINITA NEL MESSAGGIO INVIATO DALLA PROTEZIONE CIVILE. Per fare un esempio concreto nel momento che si scrive: “allarme alto” i Sindaci devono chiudere oggi edifici scolastici, emettere divieto di transito ai mezzi, ordinare di far restare la popolazione alle proprie abitazioni, ecc. Insomma vanno definite per tutti le azioni da intraprendere secondo le priorità segnalate dalla Protezione Civile.

Nella lettera che Gianfranco Tedeschi ha inviato al Prefetto è scritto “che deve essere emanato un atto centralizzato del problema che di volta in volta si presenta, al fine di  avere chiarezza sulle procedure da attivare a tutela dell’incolumità pubblica”. Attività che – “di fatto è limitata dalla Spendig Review” che nei Comuni piccoli non consente di poter mettere nuove risorse per il servizio di protezione civile locale”. La segnalazione è un monito d’allarme volto a prevenire ed evitare tragedie che inaspettatamente si presentano insidiose e distruttive”.

Al Prefetto viene chiesto di attivare un tavolo di Lavoro con la Protezione Civile Regionale volto a chiare le modalità in cui devono concretamente operare per prevenire problemi per la Popolazione.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top