Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Politica

Elezioni regionali: Piccone presenta i candidati di Ncd-Udc


Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Warning: in_array() expects parameter 2 to be array, null given in /home/marsicanews/public_html/wp-content/plugins/quick-adsense-reloaded/includes/post_types.php on line 46

Sette candidati in giovane età, tutti (eccetto l’uscente Di Bastiano) candidati per la prima volta al consiglio regionale, in equilibrio quasi perfetto tra presenze femminili e maschili nonché esattamente distribuiti nel territorio della provincia dell’Aquila. È il volto della lista targata Ndc e Udc presentata ieri nel corso di una conferenza stampa indetta all’Hotel dei Marsi alla presenza dell’onorevole Filippo Piccone e del presidente della Provincia de L’Aquila, Antonio Del Corvo.

«L’obiettivo del Ncd è quello di riuscire a rappresentare un contenitore per l’elettorato di centro destra» ha esordito l’onorevole Filippo Piccone «non rinneghiamo il percorso fatto sotto il Pdl, ma c’era esigenza di andare oltre e allargare il perimetro. All’interno del partito ci è stato negato e ciò ci ha spinto non a cambiarlo, ma a crearne uno nuovo. Questo sarà il nostro primo confronto con l’elettorato ma siamo ottimisti. L’unione con l’Udc? Non si tratta assolutamente di una tattica elettorale, ma strategica».

Dopo l’intervento del presidente Del Corvo che ha voluto evidenziare l’importanza del Ncd all’interno della compagine elettorale della Provincia, la parola è passata ai sette candidati che, a turno, si sono ufficialmente presentati ai tanti presenti in sala. Eccone nel dettaglio i nomi: Angela Taccone, imprenditrice e Presidente del Consiglio Comunale di Celano; Paolo Sasso, ingegnere impiegato nella Dompé a L’Aquila; Walter Di Bastiano, consigliere regionale uscente e responsabile del reparto Oculistica dell’ospedale di Avezzano; Michelino Cenci, ex dirigente di banca e rappresentante dell’ambito territoriale relativo al Sangro; Chiara Petrocco, imprenditrice attivamente impegnata in azioni di volontariato; Clementina Terra, imprenditrice marsicana; Marco Saccoccia, imprenditore del settore agroalimentare nella Valle Peligna.

Ampio spazio è stato dato ieri anche ai risultati raggiunti dal consiglio regionale uscente e dal governatore Chiodi (che la lista appoggerà il prossimo 25 maggio) dall’abolizione dei vitalizi, alla riduzione delle spese per sanare il buco della sanità, passando per la riduzione Irpef e gli accordi con la Fiat per l’investimento di 800 miliardi nella Val di Sangro. «Siamo l’unico consiglio regionale a non esser stato colpito dagli scandali dei rimborsi» ha continuato l’onorevole Piccone. «Si poteva certamente fare di più, ma siamo stati inseriti in un percorso negativo che non meritiamo perché non si può mettere tutto in discussione per una debolezza umana del presidente Chiodi».

Come candidato abruzzese alle prossime elezioni europee, Piccone ha voluto spendere alcuni minuti del suo discorso per ribadire l’impostante occasione che si prospetta alla regione. «Sono anni che cediamo quote di sovranità all’Europa e oggi si presenta una preziosa opportunità per la nostra regione. Se neanche un euro dei fondi strutturali stanziati dall’Unione Europea è arrivato in Abruzzo significa che qualcosa non funziona. Si prospetta oggi l’opportunità che un abruzzese, forse non il migliore -scherza l’onorevole- ma un abruzzese vero, possa sedere in Europa. Se ciò non dovesse accadere mi dispiacerebbe per l’Abruzzo e per tutte quelle aziende che potrebbero attingere a quelle risorse che sono fondamentali per la rinascita economica».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top