Cronaca e Giudiziaria

Sotto effetto di coca e alcol rubano un’auto e si schiantano

San Giorgio a Liri – I carabinieri della stazione di San Giorgio a Liri, con il personale del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Pontecorvo e della stazione di Esperia hanno tratto in arresto due giovani di 20 anni e uno di 33, tutti di origine magrebina e residenti ad Avezzano, gravati da precedenti di polizia, per furto aggravato in concorso. Poco dopo le 23.00 di mercoledì, 14 dicembre, i carabinieri della stazione di Esperia sono intervenuti lungo la superstrada Cassino-Formia S.R. 630 di San Giorgio a Liri, per un incidente occorso a degli automobilisti. L’auto, abbandonata nel campo adiacente alla carreggiata, è risultata rubata circa un’ora prima ad Avezzano. I tre a bordo, nonostante i traumi conseguenti all’incidente, si erano dati alla fuga. Sul posto sono intervenute altre pattuglie di rinforzo e sono immediatamente scattate le ricerche degli occupanti della vettura, rintracciati immediatamente e identificati. I tre, trasportati all’ospedale Santa Scolastica di Cassino, sono stati medicati al Pronto Soccorso: hanno riportato trauma cranico e contusioni varie e sono stati giudicati guaribili in circa 10 giorni. Sottoposti anche ad accertamenti tossicologici i due 20enni sono risultati positivi all’assunzione di Cannaboidi e cocaina, mentre tutti evidenziavano un tasso alcolemico oltre la soglia consentita. I tre sono stati quindi tratti in arresto per il furto dell’autovettura perpetrato in concorso e sottoposti agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni di residenza. Il 35enne inoltre, risultato inottemperante al decreto di espulsione dal territorio nazionale emesso in data 26 febbraio 2016 dalla Prefettura dell’Aquila, identificato quale conducente del veicolo rubato,  è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica e guida senza patente poiché mai conseguita. I tre, posti agli arresti domiciliari, dovranno comparire dinanzi ai giudici del tribunale di Cassino.

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top