Abruzzo

Editoria, Legnini: «crisi non transitoria, ma epocale»

«Stiamo vivendo una crisi epocale dell’editoria che non è transitoria». Così Giovanni Legnini nella prima uscita pubblica da vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, a Scanno. «L’irrompere di nuove tecnologie ha creato un nuovo rapporto tra informazione e cittadini, la crisi economica ha determinato il crollo delle campagne pubblicitarie. Inoltre nel 2007 il fondo dell’editoria ammontava a 500 milioni di euro, mentre nel 2014 è sceso a soli 50 milioni di euro».

Click per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime notizie

To Top